Morta strangolata, confermato l’alibi del fidanzato: si indaga su incontri avuti in un locale

0

FIRENZE – Proseguono le indgini sul giallo della donna americana trovata morta strangolata nella sua abitazione in Oltrarno due giorni fa ( LEGGI ANCHE: Morta strangolata, è giallo  ). E la Polizia sta facendo luce sugli incontri avuti in un locale, il Montecarla, la notte tra giovedi e venerdi della scorsa settimana. Ultimo luogo, questo, dove la donna, Ashley Olsen, è stata vista viva e dove era andata con alcune amiche, andate via pria di lei. Il locale notturno di via de’ Bardi, in  pieno centro a Firenze, è noto agli archivi della Questura, intrevenuta con provvidementi di chiusura nel 2008, nel 2012 e a fine gennaio dello scorso anno dopo che la Polizia trovò all’interno uno spacciatore albanese intento a vendere cocaina ai clienti, con tracce di “bianca” sui divani e banconote arrotolate per sniffarla. Un locale della “Firenze bene”, frequentato anche da stranieri e, come trapela dalle fonti investigative, anche da persone che cercano “approcci facili”.

Il cellulare di Ashley Olsen, durante le perquisizioni nella abitazione, non è stato trovato, mentre l’alibi del fidanzato, Federico Fiorentini, pittore fiorentino 42eenne, che ha fatto la macabra scoperta, è stato confermato e al momento non è nella lista dei sospettati.

No comments