È morto David Zard, produttore di Notre Dame de Paris e dei più grandi della musica

0

di Antonella Criscuolo – Se n’è andato, all’età di 75 anni, David Zard. Un nome importante, di quelli che una volta che l’hai sentito, non puoi dimenticare. Lui, il mito che ha lavorato con i nomi più importanti della musica, a livello mondiale: Michael Jackson, Madonna, i Rolling Stones, Elton John. E questi sono solo alcuni degli artisti che Zard ha prodotto e portato in Italia.

Ma lui era molto di più. Era un uomo con una storia straordinaria, un uomo che non si è fermato di fronte agli ostacoli. Nato a Tripoli, da una famiglia ebraica, fu costretto a scappare dalla Libia per salvarsi dalle persecuzioni contro gli ebrei. Lo abbiamo incontrato una volta a Viareggio, in occasione di una delle numerose tappe di Notre Dame de Paris a Torre del Lago. Raccontò di quei giorni, della fuga, dei nascondigli, del passaporto falso, del periodo passato a vendere aranciata. Lo incontrammo ed era orgoglioso dello spettacolo che sarebbe andato in scena di lì a poco, al Gran Teatro Puccini. “Non è un musical”, precisò, “è un’opera musicale”. E aveva ragione. Ne aveva così tanta che Notre Dame ancora oggi, a distanza di anni, riempie i teatri. Ne era così orgoglioso ed entusiasta che quando gli si elencavano i nomi dei “giganti” della musica con cui aveva lavorato lui glissava, non gli interessava quasi. Quasi come a dire “è il passato”.

Era un uomo che guardava avanti, era un uomo decisamente avanti, con uno sguardo che rapiva, con quegli occhi blu con i quali cercava forse di essere severo, ma che in realtà dicevano molto altro.

Nel video che vedete il breve saluto che fece ai lettori di TGregione.it in occasione del nostro incontro.

Per noi, per me che sono insieme a te in questa foto, è stata una grande fortuna incontrarti, in quella e in altre occasioni.

Un abbraccio, David.

David Zard

No comments

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: