“Me ne vado, non mi sento al sicuro”: insegnante vittima dei ladri in casa, non è la prima volta

CAPEZZANO PIANORE – “Me ne vado via, metto in vendita la casa, non mi sento al sicuro”. E’l’esasperazione, dopo un nuovo colpo messo a segno mentre era al lavoro,  e ha portato la donna, un’insegnante, a prendere questa drastica decisione.

I ladri sono entrati dalla finestra del bagno, salendo dal terrazzo. Poi hanno anche forzato le porte, e una volta all’interno hanno messo tutto a soqquadro. “Mi hanno rubato gli ultimi oggetti di valore sopravvissuti al furto di pochi anni fa”, racconta la vittima che ha già presentato denuncia.  I malviventi, in passato, hanno tentato di violare la sua abitazione altre volte. “Ci vorrebbero più sorveglienza e sicurezza per i cittadini, e telecamere – questo lo sfogo: “Abbiamo lottato per anni per avere illuminazione in via Lamarmora a Capezzano Pianore. Questi atti criminali sono una lesione e una violenza morale e psicologica assolutamente non facile da superare per chi subisce”. 

Anche la casa della vicina, che abita al piano ineriore, è stata visitata dai ladri.

 

Lascia un commento