Nello zaino? Un chilo di eroina purissima. Il corriere finisce a Sollicciano

0

FIRENZE – I finanzieri del Nucleo Polizia Tributaria di Firenze hanno arrestato, presso la stazione di Santa Maria Novella, un cittadino ruandese (A. K. 47 enne) che  trasportava, in uno zaino, circa 1 chilo di eroina purissima.

L’uomo si aggirava nervosamente nella piazza antistante lo scalo ferroviario fiorentino, evitando di incrociare gli uomini delle forze di polizia di controllo presso la stazione del capoluogo toscano.

I militari, quindi, decidevano di fermare il soggetto per ulteriori accertamenti. Lo stesso esibiva un passaporto statunitense, cadendo più volte in contraddizione circa la propria provenienza ed i motivi della sua presenza presso la stazione. I controlli più approfonditi dei militari hanno permesso di rinvenire all’interno dello zaino dell’uomo 59 ovuli, occultati in due calze, di sostanza stupefacente, che da esami successivi è risultata essere eroina purissima, per un peso complessivo di 1 chilo Inoltre, gli accertamenti compiuti sull’identità dell’uomo, effettuati anche con l’ausilio del personale del Gabinetto di Polizia Scientifica della locale Questura, hanno consentito di rilevare che il fermato, in realtà, non era un cittadino statunitense, ma originario del Ruanda.

L’uomo è stato arrestato, su disposizione del Sostituto Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Firenze – dottor Massimo Bonfiglio e condotto presso il carcere di Firenze-Sollicciano a disposizione dell’Autorita Giudiziaria.

Sono in corso indagini per accertare sia la provenienza che la destinazione della sostanza stupefacente che, immessa sul mercato dello spaccio, avrebbe portato al confezionamento di circa 4.000 dosi per un valore di oltre 240.000 euro.

No comments