“Nessun commissariamento per Massarosa”

MASSAROSA – “In merito alle osservazioni apparse sulla stampa on line e sui social network negli ultimi giorni da parte del consigliere comunale Alberto Coluccini, è necessario subito fare chiarezza e puntualizzare che si tratta di osservazioni del tutto personali, lontane dalla realtà nonché prive di ogni fondamento giuridico”.

E il Comune che risponde:

“In primo luogo infatti è bene sapere che l’amministrazione comunale ha già adempiuto al primo degli importanti passaggi amministrativi necessari per arrivare all’approvazione del documento triennale di programmazione finanziaria: infatti la Giunta Comunale in data 22 aprile 2016, quindi entro il 30 di aprile 2016, ha adottato lo schema di bilancio di previsione 2016-2018, come fatto, fra l’altro, da altri comuni toscani.

Questo significa che l’impianto globale del bilancio previsionale è già stato predisposto e che ora si possono avviare gli altri adempimenti necessari per giungere all’approvazione in Consiglio Comunale.

“In merito a quanto si legge circa un fantomatico commissariamento da parte del Prefetto di Lucca nei confronti del Comune di Massarosa per la mancata approvazione del bilancio di previsione nei tempi stabiliti dalla legge, ovvero il 30 aprile 2016, questo è del tutto falso.

Anzi è vero il contrario, in quanto – afferma il Sindaco Franco Mungai- con apposita nota del 28 aprile 2016 ho informato il Prefetto di Lucca dell’avvenuta approvazione in sede di Giunta Municipale dello Schema di Bilancio di Previsione comunicando altresì l’impegno dell’amministrazione comunale di Massarosa ad approvare in Consiglio Comunale il Bilancio di Previsione 2016-2018 entro la data del 20 maggio2016.”

“Ripetiamolo: il Comune di Massarosa ha approvato lo Schema di Bilancio entro il 30 aprile 2016 e ha ufficialmente assicurato al Prefetto di Lucca di approvare il Bilancio di Previsione 2016- 2018 entro il 20 maggio 2016.”

Le esternazioni del consigliere comunale Coluccini sono quindi false e oltremodo gravi, non tanto perché gettano fango sull’amministrazione comunale, cosa a cui siamo abituati, ma soprattutto perché gettano discredito sulla comunità di Massarosa”

 

Lascia un commento