New York in bicicletta

NEW YORK – ( di Eleonora Pieroni ) – Non fatevi spaventare dalle apparenze, il traffico a New York non è certo piu’ caotico che in Italia, girare in bicicletta, usando un minimo di accortezza, può essere davvero divertente, permette di vedere la città da un altro punto di vista. New York, Manhattan in particolare, offre molte possibilità per andare in bici, anche per i turisti meno avventurosi possono pedalare tanto per le strade nelle piste ciclabili, che lungo i percorsi ciclabili riservate alle sole 2 ruote a pedali.
Questa rete di piste e percorsi ciclabili è sempre piu’ usata dai newyorchesi, che sempre piu’ numerosi usano la bici come mezzo di trasporto alternativo per spostarsi nel traffico cittadino, andare al lavoro e muoversi in tutta autonomia.
Voglio spiegarvi tutto quello che occorre sapere per poter fare in tutta tranquillità un bel giro in bicicletta a New York. Anche se la città è sostanzialmente a misura di bicicletta, l’attenzione deve essere massima e la prudenza non deve mai abbandonarvi. Tenete sempre presente che siete in una città che “va molto veloce”, anche quando usate percorsi per soli ciclisti, ricordate che ci sono le altre biciclette e spesso persone a piedi che passeggiano, rilassati sì ma sempre molto attenti. Per i bambini al di sotto dei 14 anni il casco è obbligatorio, per gli adulti è “caldamente consigliato”, tutti i noleggi forniscono le biciclette con tanto di caschetto. Come le macchine, anche i ciclisti a New York devono dare la precedenza ai pedoni, le biciclette non possono andare sui marciapiedi, i ciclisti devono osservare e rispettare i semafori. È obbligatorio usare la mano per indicare il cambio di direzione, le piste ciclabili sono sicure e spesso sorvegliate della polizia. L’uso delle CityRacks, le rastrelliere per biciclette che si trovano a Manhattan e in altri distretti, è gratuito. Molte aree della città sono dotate di percorsi riservati alle biciclette, dove non essendoci automobili, si può pedalare in tutta tranquillità godendosi anche il panorama, ecco alcune idee per un giro in bici alla scoperta degli angoli più belli di New York. Non si può non iniziare da Central Park, l’interno del parco è disseminato di piste ciclabili, cosa che lo rende un paradiso per i ciclisti, girarlo a piedi sarebbe troppo stancante. Attenti alla segnaletica, divieti di accesso su alcune piazzette o strade pedonali, e soprattutto attenzione alle carrozze a cavalli. Ora che avete preso pratica potete avventurarvi su un percorso ricco di fascino, Lower Manhattan, fatto al tramonto vi lascerà senza fiato! È un percorso che parte dal ponte di Brooklyn e si snoda lungo tutta la costa sud di Manhattan, per concludersi più o meno dalla parte opposta, è molto largo e tranquillo, e vi permette di godere il panorama sull’oceano da una parte (Statua della Libertà e Ponte di Verrazzano), e sulla city dall’altra. Con la bicicletta potete anche attraversare il ponte di Brooklyn, c’è una pista ciclabile che percorre tutti i 2 km. della sua lunghezza, un’esperienza che consiglio vivamente. A metà ponte, nell’area centrale, è possibile fermarsi a lato per rifiatare (la prima parte è in salita) e fare qualche foto.

Con l’aiuto di una guida esperta potete “avventurarvi” nel “Back to the Old Country, the Ethnic Apple Tour” (20 km ca.), visiterete una New York insolita e meno conosciuta. Dal Queens al vivace quartiere polacco, fino a raggiungere l’artistico quartiere hippy di Williamsburg, poi, con una sorta di salto nel tempo, si arriva nell’area chassidica dove gli ebrei ortodossi cercano di vivere ancora come in passato, seguendo la piu’ rigida tradizione. Attraverso il ponte di Williamsburg la pedalata si conclude nello storico Lower East Side, davanti al Palazzo delle Nazioni Unite. Ormai siete esperti e potete anche cimentarvi nell’impegnativo traffico di Manhattan. Per il noleggio sconsiglio l’uso dei “Citi Bikes” a New York, è un servizio di biciclette pubbliche molto diffuso, si deve però cambiare bici ogni 30 minuti, altrimenti il costo lievita fino a 18$ l’ora.
La città è piena di noleggi che spesso si trovano in corrispondenza dei principali punti di interesse, come Central Park ed il Ponte di Brooklyn, è fortemente consigliato prenotare la vostra bici online per il giorno e l’ora che desiderate, per essere certi di averla a disposizione nel momento che avete scelto. Attenzione ai freni delle bici a noleggio, molte hanno il freno a contropedale, praticamente per frenare bisogna girare i pedali al contrario, un sistema inusuale ma comodo ed efficace. Provate la bici prima di partire, se proprio non vi trovate chiedetene una con i freni tradizionali.

Ed ora buona pedalata a tutti.

Lascia un commento