Nuova veste per l’app “Muoversi in Toscana”

FIRENZE- Rispetto alle precedenti versioni, permette una navigazione più semplice per gli utenti, con informazioni in diretta e l’integrazione su una stessa piattaforma di tutte le comunicazioni ufficiali sulla viabilità con possibilità di interazione e dialogo.

Nuove importanti funzioni per l’app ‘Muoversi in Toscana’ a disposizione gratuitamente di chi viaggia sul territorio regionale. Gli ultimi aggiornamenti dell’app sono stati presentati dall’assessore regionale ai trasporti, Vincenzo Ceccarelli nella sede della presidenza della Regione Toscana.

“Il dialogo con l’utenza è fondamentale così come lo è la capacità di informare in tempo reale i viaggiatori di ritardi e possibili disagi – ha detto Ceccarelli – oggi presentiamo un’evoluzione della app, più semplice, più completa e meglio funzionante”.

L’app ‘Muoversi in Toscana‘ è scaricabile in modo gratuito per i sistemi operativi Ios e Android ed è stata realizzate e messa a disposizione da Regione Toscana in collaborazione con Fondazione Sistema Toscana.

Uno dei suoi punti di forza è la possibilità di ottenere informazioni in tempo reale non solo sui tempi di percorrenza ma anche sugli eventuali ritardi dei mezzi pubblici.

Una volta aperta la app, sono mostrate subito le principali funzionalità offerte all’utente insieme ai campi da riempire con il luogo di partenza del tragitto che si vuole percorrere e con la destinazione finale, oltre ai pulsanti per fare ricerche conoscere le fermate dei mezzi pubblici, i preferiti e le news. Impostate le coordinate si visualizza il percorso.

Per accedere alle principali funzionalità della app ‘Muoversi in Toscana’, inoltre, non è necessario registrarsi. La registrazione serve, invece, per le funzionalità avanzate come la possibilità di memorizzare le proprie preferenze e di ricevere notifiche in relazione alle tratte e ai percorsi di interesse dell’utente.

Destinatari principali?! Senza alcun dubbio i pendolari, che hanno bisogno ogni giorno di informazioni dettagliate sui tempi di percorrenza e sui mezzi pubblici ma destinatari sono anche i turisti e viaggiatori che, attraverso le informazioni ottenute tramite l’applicazione possono utilizzare in modo integrato mezzi diversi.