Nuovo art happening “Via dei matti numero 0” al Dada Boom

VIAREGGIO – Nuovo e interessantissimo art happening al circolo ARCI Officina d’arte fotografica e contemporanea “Dada Boom” di Viareggio dal titolo “IN VIA DEI MATTI N.0”

In via dei matti numero 0 C’era una casa tanto piccina … ma era bella, bella davvero. Era una casa che sembrava fatta di niente. Una casa immaginata. Forse come quella che ognuno vorrebbe. Come sarebbe giusto avere. Oltre tutte le convenzioni e i mutui bancari. Una volta si diceva che la casa era un diritto. E ancora lo sarebbe. Ma quanti modelli abitativi ci sono oggi?
Da chi recupera spazi abbandonati, attraverso lotte e occupazioni, a chi inventa modalità di coabitazione attraverso cooperative di edificazione. Da giovani che rinunciano ad avere una cucina domestica e privata a chi rinuncia completamente ad avere una casa scegliendo la strada o la roulotte. La casa dovrebbe essere circolare come i nidi degli uccelli, dicono gli indiani d’America. I tuareg preferiscono la tela delle tende ai muri di pietra. Stare in “case” smontabili come la yurta dei mongoli. E come saranno le case del futuro? Tecnologiche? Micromonolocali? In condomini come villaggi? In periferie desolate? In megalopoli di baracche? Lontane dalle città? Sotto terra? In orbita? E ci sarà ancora chi dovrà occupare satelliti dismessi per dare una casa a chi ne ha diritto? In via dei matti al n.0 ci vive chi da sempre vuole immaginare e abitare oltre le regole, leggi e convenzioni. E allora: orsù artisti datevi da fare!!

Parteciperanno numerosi artisti questo è il programma delle due giornate

SABATO 26 luglio

ore 19:00 vernissage, performance e interventi liberi

ore 21:00 livemusic

La Società Atomodale presenta: Musica Popolare Urbana nel concerto “IMPROVVISA UMANITA’ RESISTENTE”

DOMENICA 27 luglio

ore 19:00 Dibattito “Le case occupate di Viareggio si raccontano” con la presenza di tutti gli occupanti delle case viareggine e con la partecipazione del sindacato ASIA di Livorno.

A SEGUIRE PERFROMANCE , IMPROVVISAZIONE, AGITAZIONE CULTURALE