2 aprile, oggi il mondo si tinge di blu

FIRENZE- È partito da Santa Maria Novella il corteo per la giornata mondiale di sensibilizzazione sull’autismo. Sono migliaia i partecipanti. Molti i ragazzi autistici con i loro genitori. Una condizione, quella degli autistici, per cui molto si è fatto ma molto ancora c’è da fare.

In piazza tutto il mondo dell’associazionismo, con pullman arrivati da tutta la Toscana. A guidare il corteo, la scultura Marco Cavallo, creata nel 1973, simbolo della lotta a favore della chiusura dei manicomi. Il corteo è arrivato fino all’Auditorium di Santa Apollonia per una serie di interventi e testimonianze. A chiudere la giornata il presidente della Regione Enrico Rossi.

In Italia anche Palazzo Montecitorio si veste di luce blu nella notte del primo aprile e fino all’alba, ma la lista delle piazze e dei monumenti che in tutto il mondo si illumineranno del colore scelto dall’Onu come simbolo dell’autismo è lunga, dall’Empire State Building di New York al Cristo Redentore di Rio de Janeiro. L’occasione è la Giornata Mondiale della Consapevolezza sull’Autismo, che celebra domani la sua 12/ma edizione: circa 600mila, secondo le ultime stime, le famiglie italiane coinvolte (1 bambino su 100 ne è colpito), mentre da medici ed esperti giunge forte l’appello a realizzare una vera “inclusione” per le persone affette da questa patologia, a partire dai bambini.