On.Zucconi (FdI): “La piazza più importante della città abbandonata all’incuria: l’amministrazione faccia subito qualcosa per Piazza Mazzini”

Viareggio (LU) – “Piazza Mazzini è da sempre il fiore all’occhiello della nostra città, già presente nelle cartoline d’epoca o nei filmati in bianco e nero che ne esaltano tutto lo splendore. Negli ultimi anni però è stata pian piano abbandonata a se stessa, vittima di incuria e trascuratezza da parte delle amministrazioni comunali che si sono succedute”.

Sono queste le parole dell’Onorevole Riccardo Zucconi all’indomani del crollo di un pezzo di cornicione dalla ex caserma dei Carabinieri, ubicata proprio nella piazza principale della città.

“In quell’area, oltre alla presenza costante di posteggiatori abusivi, più di un edificio versa in pessime condizioni, primo fra tutti il Palazzo delle Muse, che necessita di vari interventi di manutenzione; poi l’American hotel, con la sua facciata imbrattata da scritte e disegni che qualche anno fa era addirittura salito agli onori della cronaca per essere luogo di riti satanici e messe nere.

Infine la ex caserma dei Carabinieri, di proprietà della provincia di Lucca, che dal 1931 al 2005 è stata utilizzata come presidio militare, si trova oggi in uno stato di totale abbandono, diventando anche un serio rischio per i cittadini (l’altro ieri per fortuna nessuno è stato coinvolto, essendo successo alle prime luci dell’alba).

E’ necessario un immediato intervento da parte dell’amministrazione comunale – prosegue Zucconi – poiché è davvero indecoroso lasciare la piazza in un simile stato di trascuratezza. Le colpe vanno ricercate anche nelle vecchie amministrazioni comunali, ma dopo ben tre anni di governo spetta anche a quella attuale assumersi le proprie responsabilità e agire quanto prima con interventi mirati.

Per quanto riguarda la ex caserma, se da un lato la provincia richiede da anni il cambio di destinazione d’uso in edilizia privata, dall’altro il comune di Viareggio opta per una trasformazione in uffici pubblici per un polo culturale unico con Palazzo delle Muse, soluzione che considero sicuramente più adatta. Ma in questo caso non sono prettamente le dinamiche Menesini-Del Ghingaro ad interessarci: quello che conta è non farci rimettere la città e i suoi abitanti, trovare quanto prima una soluzione e agire velocemente per riportare ad una condizione di decenza Piazza Mazzini, uno dei nostri migliori biglietti da visita.

Si affrettino dunque, per quanto di loro competenza, sia il sindaco Del Ghingaro che Menesini a prendere decisioni in merito, ricordando a tutti che Viareggio è oltretutto un comune a vocazione turistica”.