“Onore e gloria a Moretti: un altro schiaffo ai familiari delle vittime e ai nostri cari”

0

VIAREGGIO – ” “Il 13 novembre scorso all’Eur (Roma) per l’ennesima volta è stato reso onore e gloria al condannato a 7 anni di reclusione per aver cagionato, con colpa cosciente, la morte di 32 persone innocenti che erano al sicuro nelle loro abitazioni, al ‘mitico’ cavalier Moretti! Un altro sonoro schiaffo a noi familiari ed ai nostri cari!”

La nota arriva dalla vice presidente del Mondo Che Vorrei, Daniela Rombi:

“L’attuale AD di Ferrovie, Mazzoncini, ha voluto dimostrargli la sua riconoscenza regalandogli la carta di libera circolazione, ossia il condannato Moretti potrà viaggiare gratis a vita su tutti i treni. Al di là che ne avesse diritto o meno, ma con tutti soldi che ha guadagnato in ferrovia, con i 9 milioni e 442 mila euro donati da Finmeccanica-Leonardo, non poteva pagarsi i biglietti a vita? Mazzoncini segue la strada segnata da Moretti: risparmiare sulla sicurezza e sui lavoratori per incrementare l’alta velocità. Basta vedere i tanti incidenti degli ultimi tempi, un esempio il Frecciargento Roma-Bergamo uscito dai binari a Firenze Castello pochi giorni fa! E fanno anche queste sceneggiate!

Ma questa triste storia raggiunge l’inverosimile quando apprendiamo che ad applaudire il CONDANNATO c’era il Ministro dei Trasporti Delrio che il giorno delle richieste delle condanne da parte dei Pm di Lucca si permise di dichiarare che la condanna per Moretti era “enormemente SPROPORZIONATA”; quel Delrio rappresentante di quello Stato che ci ha lasciati soli in un processo devastante, accettando i soldi delle assicurazioni e ritirandosi dalla costituzione di parte civile. A questo proposito torniamo con forza a chiederLe un incontro Ministro, finora ci ha snobbati…ora ci dia la possibilità di parlarLe!

E queste sarebbero le istituzioni che dovremmo rispettare ed ossequiare? I fatti dimostrano che NOI familiari non veniamo rispettati, anzi ci procurano sempre dolore su dolore con queste uscite vergognose e deliranti…non basta quello che abbiamo subito?

Ma se fosse accaduto a voi, a vostro figlio? Pensateci, solo per un giorno…noi sono quasi 3030 giorni che siamo SENZA i nostri figli, padri, madri, fratelli; sono 3030 giorni che aspettiamo una vera giustizia e soprattutto che ferrovie faccia qualcosa affinchè non accada un’altra Viareggio!

Comunque, non ci intimidite; avete voglia di cercare di ripulirlo il condannato Moretti, non ci riuscirete!

Noi ci siamo e ci saremo sempre fino in fondo e non siamo soli nonostante tutto; abbiamo con noi la città di Viareggioe non solo (vedi i nostri 29 giugno) , abbiamo con noi i veri ferrovieri, abbiamo con noi Riccardo Antonini (licenziato per aver detto la verità su Viareggio come le stesse motivazioni della Corte di Cassazione che ha sancito definitivamente il suo vergognoso ed ignobile licenziamento); quindi, caro condannato Moretti, ad oggi Viareggio è stata la tua ultima fermata”.

 

No comments