Ordinanza anti-panino, Alberti (Lega): “Pessima pubblicità per Firenze”

FIRENZE – “Probabilmente la notizia farà il giro del mondo ma non penso che ciò contribuirà a rendere ancora più attrattiva la nostra città” lo afferma Jacopo Alberti, Consigliere regionale della Lega e Portavoce dell’Opposizione.

“Un’iniziativa – prosegue il Consigliere – che, sinceramente, ci lascia perplessi perché se esiste, come esiste, un problema relativo al notevole e spesso disordinato afflusso di turisti nelle zone nevralgiche del capoluogo, non ritengo che vietare di mangiare un panino ai bordi della strada, possa regolamentare un settore che, seppur vitale per Firenze, deve essere gestito altrimenti”.

“Capiamo le esigenze dei residenti – precisa Alberti – ma, ribadiamo, che questa operazione “nardelliana” ci pare alquanto folcloristica e criticabile.” “Il nome di Firenze – sottolinea l’esponente leghista – deve essere, possibilmente, sempre menzionato per fatti positivi e dunque sarebbe fortemente auspicabile favorire il diffondersi di notizie che elevano il capoluogo; insomma, in tal senso, la guerra ai turisti paninari non mi sembra assolutamente una scelta vincente.”

“Redarguiamo e multiamo semmai chi dopo aver mangiato per strada, invece di depositare bottigliette e cartacce varie negli appositi contenitori (quando si trovano…) viceversa, con scarso senso civico, sporca le strade cittadine” conclude.