E’ obbligatorio vaccinare il proprio animale contro la rabbia? Ce lo spiega lo studio legale Bartolini

0

VIAREGGIO –  ( di Fabrizio Bartolini ) – E’ obbligatorio vaccinare il proprio animale contro la rabbia?

Che cos’è la rabbia?

La rabbia è una malattia infettiva che, tra gli animali domestici, colpisce soprattutto il cane. Il cane affetto da rabbia può mordere altri animali e anche l’uomo infettandolo. Dopo un periodo di incubazione la rabbia si manifesta con febbre , senso di stanchezza, fino a culminare con eccessi di furore, ai quali può seguire anche la morte.

Come si opera la vaccinazione?

In tutti i casi di vaccinazione obbligatoria l’ordinanza del Ministero della Sanità deve fissare una data di inizio e una finale tra le quali svolgere le operazioni di vaccinazione. Le Azienda Sanitarie Locali devono indicare ai cittadini dove recarsi per il trattamenti antirabbico del proprio animale . Le vaccinazioni vengono svolte dai veterinari delle Unità Sanitarie o da veterinari liberi professionisti a ciò autorizzati.

Al di fuori dei casi di vaccinazione obbligatoria dettata da ragioni di prevenzione tanto degli animali quanto dell’uomo, la vaccinazione contro la rabbia è facoltativa . Essa è particolarmente consigliabile in alcuni casi. Quanto partite per le vacanze, accompagnati dal vostro cane o gatto, sappiate che questi animali vengono quasi sempre ammessi nei campeggi o centri vacanza solo se vaccinari e dietro presentazione di un certificato valido di vaccinazione. Pertanto si raccomanda una vaccinazione sistematica.

Per maggiori info contattate lo studio legale Bartolini: info@bartolinistudiolegale.com

No comments

*