Parte col piede giusto il rione Darserna, 500 maschere sfilano in via Coppino: e ci sono anche le Aristogatte

VIAREGGIO – E’ partito con il piede giusto il Carnevaldarsena 2018, complici il bel tempo e la voglia di ritrovare il sapore “vero” del rione. Di buon’ora molta gente ha affollato le cucine e il Palapolpo 2.0 per gustare le celebrità della cucina trabaccolara. E’ piaciuta molto la ritrovata sfilata delle mascherate che – commentata da Stefano Pasquinucci – ha dato spettacolo lungo la via Coppino subito dopo l’alzabandiera, officiato dal Polpo, Burlamacco e Ondina. Ventuno i gruppi mascherati che hanno risposto all’appello del rione: in tutto circa 500 giovani in maschera che hanno dato vita a un colorato e animatissimo corteo dell’allegria, accompagnati dal ritmo dei Pedrasamba. Questi i gruppi partecipanti: I love radio rocche; Olimbriadi; Rione Dejenero; Burlapark; Un buco per Biancaneve; Siamo alla frutta; Stranger Drinks; Mad Max; I leoni da tastiera; Panariello non esiste; Fenomeni da baraccone; Gonfio è meglio; Su un’onda sciabola; Tutti quanti voglion fare jazz; BurlaCiurma; Buonanotte sonatori; Gli spazzacamini col bellini; Crystal Ball; Anno Domini; Dalla steppa alla stoppa; Ritorno al futuro. Il divertimento è proseguito al PalaEasyShop dove i gruppi hanno cenato, cantato e ballato in allegria.

Furore anche per… le Aristogatte: al suono di… “tutti quanti voglion fare jazz!”

La festa rionale continua fino a martedì con i consueti ingredienti  carnevaleschi. Domenica sera è in programma una sorta di prolungamento del corso mascherato. “Darsena libera tutti!” prevede il raduno dei figuranti dei carri mascherati alle 18, allo Sturla Bar (all’altezza del palo 13 all’interno del circuito di Carnevale sui viali a mare), e alle 18,30 lo spostamento delle maschere verso via Coppino;  il punto di arrivo è il ‘BauBare’, al PalaEasyShop, dove si scatenerà la festa vera e propria con musica, giochi e specialità gastronomiche darsenotte.