Pasquinucci a difesa di Santini: “Mi auguro che sindaco e Fondazione ci mettano la faccia e stigmatizzino quanto detto da Miracolo”

0

VIAREGGIO – Ho letto gran parte dei post e dei tantissimi commenti che ruotano attorno al desiderio, all’ordine, al consiglio (chiamatelo come volete…) di “cacciare” Alessandro Santini dalla “Squadra Corsi” e dal Carnevale (“Se lo guardi in televisione, seduto sul divano…”)”.

Anche Stefano Pasquinucci, ex presidente del Carnevale, scende in campo dopo l’attacco di Fabrizio Miracolo:

“Si tratta di una presa di posizione grave, inaccettabile ed irricevibile. Un’inopportuna “uscita” che mi auguro possa essere ufficialmente stigmatizzata dal Sindaco, dai Consiglieri di Maggioranza e dalla Fondazione Carnevale. Dico ufficialmente perchè in queste ore in molti, appartenenti alle suddette “categorie”, lo hanno fatto in privato attraverso telefonate e messaggi. Ci mettano, per una volta, la faccia. Compiano questo gesto nel rispetto e nella responsabilità del ruolo che ricoprono, prendano posizione e pongano, finalmente, un limite ad interventi di questo genere che, per la verità, non mi meravigliano più di tanto.

 
Penso, infatti, a quando (gennaio 2014), in qualità di Presidente della Fondazione Carnevale di Viareggio, ricevetti, a firma proprio di Alessandro Santini, questa lettera….
 
“Caro Stefano, con la presente sono a ritirare ufficialmente la mia richiesta e proposta di collaborazione gratuita per la 141a edizione del Carnevale di Viareggio. Lo faccio per togliere te dall’imbarazzo di dovermi rispondere no ad una richiesta che trovavo semplice e scontata da parte mia.” Inizia così la lettera con cui Alessandro Santini, consigliere comunale di Forza Italia ed ex presidente della Fondazione Carnevale, scrive al suo successore Stefano Pasquinucci. Santini, assieme all’ex vicepresidente Renzo Pieraccini, aveva infatti presentato richiesta di far parte della squadra corsi. Per vent’anni ho servito a tutti i livelli il nostro Carnevale – portiere, cassiere, capo cassa, squadra corsi, responsabile squadra corsi e presidente della Fondazione – e sinceramente speravo e mi auguravo poterlo continuare a fare anche quest’anno senza suscitare noie, malumori ma soprattutto imbarazzi nei vertici di quella che è stata anche la mia Fondazione. Non credevo che il pensiero di vedermi nuovamente davanti ad un carro come membro della Squadra Corsi suscitasse in voi tanto imbarazzo solo perché fino a quattro mesi fa ero il presidente. Avrei svolto quell’incarico come sempre con la stessa passione e dedizione di sempre, pur di servire il Carnevale di Viareggio. Ma sapere di essere un fastidio ed una noia mi impone di fare immediatamente un passo in dietro seppur mi piace ricordare che facevo parte della Squadra Corsi anche quando a Camaiore ricoprivo già l’incarico di vicesindaco senza destare nessun imbarazzo nell’amministrazione Tofanelli, come del resto ho sempre permesso all’allora consigliera comunale Chiara Gianmarco Romanini di far parte di quella squadra corsi alla quale va il mio saluto più affettuoso, sapendo perfettamente qual è il compito gravoso che li attende. Speravo di poter mettere la mia esperienza e la mia energia positiva a vostra disposizione ma forse è meglio che faccia un passo indietro. Mai la mia persona possa essere di imbarazzo per il mio Carnevale, non lo tollererei. Desideravo far conoscere questo mio pensiero anche a Renato Baldi che so essere il più contrario alla mia presenza quest’anno, con mia grandissima sorpresa. Ho tentato di chiamarlo ma non ho ricevuto risposta e tantomeno sono stato richiamato. Ma fa lo stesso comunque. Ringrazio te, Stefano, per la tua gentilezza ed attenzione nonché cortesia che mi hai sempre dimostrato: sono certo che il tuo impegno farà grande come sempre il nostro Carnevale e farà grande la prossima 141a edizione. Tolgo quindi il disturbo e cordialmente saluto. Viva il Carnevale di Viareggio.”
 
Il risultato è noto a tutti. Alessandro Santini offrì regolarmente il suo prezioso contributo all’ottima riuscita della Manifestazione 2014. Una presenza, all’insegna della passione e della competenza, che si aggiunse a quella di tantissime altre persone (consiglieri e personale della Fondazione, carristi, collaboratori, volontari, Associazioni, Rioni, Enti e tanti altri altri). Santini, poi, fu confermato anche da Stefano Pozzoli e da Marialina Marcucci.
 
Alessandro Santini, e chiudo, quando ebbi l’onore e la responsabilità di succedergli alla carica di Presidente mi dimostrò, nei fatti, giorno per giorno, una straordinaria correttezza, una totale lealtà ed un immenso amore per il Carnevale. Il rapporto con persone come lui e come le altre chi mi sostennero e mi affiancarono, rimarrà per sempre una delle cose più belle e signifivative di quella incredibile ed indimenticabile esperienza”.
 

No comments

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: