Paul McCartney al Lucca Summer Festival: è ufficiale

LUCCA – Un sogno accarezzato da tempi, inseguito, cullato a lungo e preparato nel minimo dettaglio. Un sogno che adesso è diventato realtà. E’ ormai ufficiale: sarà Paul McCartney la star mondiale che si esibirà nel concertone sugli spalti delle Mura, all’ex Campo Balilla, inaugurando la prossima edizione del Lucca Summer Festival.
L’appuntamento con il concerto che entrerà nella storia della città e non soltanto è per il prossimo 13 giugno. Un nome, quello di Paul McCartney che circolava da tempo e che si è fatto sempre più concreto nell’ultimo anno. Il promoter del festival Mimmo D’Alessandro ha centrato un altro eccezionale colpo, dopo essere riuscito a portare a Lucca i Rolling Stones e Roger Waters.

“Non posso credere – ha commentato l’ex dei Beatles – che siano passati sette anni dal nostro ultimo concerto in Italia. Ci siamo divertiti tantissimo in quell’ultimo viaggio quindi siamo certi che queste saranno due serate memorabili per noi e non vediamo l’ora di tornare. Un ulteriore bonus per me è il fatto che questa sarà la mia prima volta di sempre a Lucca. Tieniti pronta a scatenarti, Italia”.

Quella di Lucca sarà la seconda data del tour mondiale in Italia del mostro sacro della musica che inaugura i concerti nello Stivale il 10 giugno, in piazza del Plebiscito a Napoli. Ma più che Freshen up – titolo della sua tournée – Lucca si scalda nell’attesa dell’ex dei Beatles. L’esperienza live di Paul McCartney si annuncia come unica nel suo genere. Con canzoni come Hey Jude, Live and let die, Band on the Run e Let it be, il mix sarà eccezionale per il pubblico che si assieperà sotto le Mura, dove soltanto nel settembre del 2017 hanno suonato, in un concerto storico, i Rolling Stones. Uno show rock di quasi tre ore con un tuffo nella migliore musica degli ultimi 50 anni è quello che attende i fans che riusciranno ad accaparrarsi i biglietti (la prevendita scatta il prossimo 25 novembre). Saranno protagoniste dozzine di canzoni del suo repertorio solista oltre a quelle dal catalogo dei Wings e ovviamente dei Beatles.
Canzoni che hanno davvero fatto la colonna sonora delle vite di intere generazioni.

Paul e la sua band si sono già esibiti in una incredibile varietà di venose e location tra le Americhe, il Regno Unito, l’Europa il Giappone e l’Australia e Nuova Zelanda, in contesti unici, dall’esterno del Colosseo a Roma, nella piazza Rossa a Mosca, a Buckingham Palace, alla Casa Bianca. Con lui a Lucca ci saranno gli altri componenti di quella che da più di 15 anni è la sua band: Bryan Ray (basso e chitarra), Rusty Anderson (chitarra) e Abe Laboriel jr (batteria). Ci sarà da aspettarsi anche molto dagli effetti speciali per una serata indimenticabile. Che a Lucca resterà sicuramente storica.