Pellicce di orsetto lavatore, blitz dei Forestali in un capannone: sequetrati 5.500 capi

FIRENZE – Pellicce di orsetto lavatore importate illegalmente dalla Cina e destinate al mercato italiano degli accessori di abbigliamento. A trovarle in un capannone a Sesto Fiorntino sono stati i carabinieri forestali, che hanno sequestrato 5.550 capi tra cappelli, sciarpe e guanti. Il proprietario della ditta è stato denunciato. I capi erano realizzati con pelliccia di orsetto lavatore allevato o comunque proveniente dalla Cina, in cui non esistono allevamenti autorizzati, in violazione della normativa comunitaria che regolamenta il commercio di pelli e pellicce. Le indagini, condotte dai carabinieri forestali del raggruppamento Cites di Roma, affiancati dal nucleo carabinieri Cites di Firenze, sono partite da un caso di importazione di dubbia provenienza di un numero elevato di pompon realizzati con pelle di procione, noto anche come orsetto lavatore.

Lascia un commento