Pesca sotto controllo: sequestrati 17 kg di telline sul canale

0

indexVIAREGGIO – Il 20 luglio 2016 è stata una giornata particolare per il Corpo delle Capitanerie di porto, ricorrendo il 151° Anniversario dalla Sua fondazione.

Anche la Capitaneria di porto di Viareggio ha ricordato l’evento con una sobria assemblea alla presenza di tutto il Personale.

Nonostante la giornata di festa, non è mancata l’attività di vigilanza su tutto il territorio di giurisdizione, nell’ambito delle varie attività istituzionali.

In particolare, anche a seguito di segnalazioni di privati cittadini, i militari si sono appostati Lungo il Canale Burlamacca, dove erano intenti alla vendita alcuni pescatori sportivi.

Alla vista degli uomini in divisa, gli “abusivi” si sono velocemente allontanati abbandonando la merce, poche confezioni artigianali di anime di telline sgusciate e pronte alla vendita.

I militari, tuttavia, che avevano osservato da alcuni minuti il via vai sospetto dei   soggetti, hanno perlustrato alcune aiuole nelle vicinanze, dove in effetti hanno rinvenuto altri prodotti ittici ben occultati.

In totale, sono stati sottoposti a sequestro amministrativo contro ignoti 17 kg di telline, di cui 9 kg con il guscio ed 8 kg di sole anime confezionate in piccole vaschette mono porzione di alluminio da circa 0,5 kg l’una.

La tecnica utilizzata è quella di porre in vendita poco prodotto già confezionato, in modo da rischiare relativamente in caso di controlli delle Autorità preposte.

Il tutto in violazione delle più elementari norme igienico sanitarie, di conservazione (viste anche le elevate temperature di questi giorni) e di rintracciabilità dei prodotti ittici a garanzia dei consumatori, nonché in violazione delle disposizioni di legge che vietano la commercializzazione dei prodotti ittici frutto di pesca sportiva.

I militari hanno effettuato anche alcuni controlli su alcuni pescatori sportivi intenti alla pesca lungo il litorale di Viareggio: i controlli hanno dato esito soddisfacente, anche se sono state riscontrate alcune carenze nei tesserini o comunicazioni di esercizio della pesca sportiva e ricreativa, già in corso di regolarizzazione.

Al riguardo, si coglie l’occasione per ricordare che la validità dei suddetti tesserini o comunicazioni rilasciate negli anni scorsi è stata prorogata dal Ministero delle Politiche Agricole e Forestali al 31 dicembre 2016.

I controlli quotidiani della Guardia Costiera, spesso in collaborazione con il personale della Azienda USL, mirano a scoraggiare i comportamenti illeciti e a tutelare consumatori finali ed operatori del settore che rispettano le regole.

No comments