Petizione a Camaiore per intitolare una via a Beppino del Paduletto

CAMAIORE – Da una libera e spontanea iniziativa di tre Amici di Giuseppe Grotti, il noto ristoratore versiliese da tutti conosciuto come Beppino del Paduletto, è partita una petizione al fine di modificare il nome di “VIA DEL PADULETTO” in “VIA BEPPINO DEL PADULETTO”

Si legge nella nota:

I sottoscritti cittadini desiderano esprimere tutta la loro Amicizia ed affetto nei confronti del compianto GIUSEPPE GROTTI, da tutti conosciuto come BEPPINO DEL PADULETTO, recentemente scomparso. Beppino è stato un vero grande personaggio della Versilia, un grande ristoratore, che attraverso la sua attività ha accolto i più grandi artisti della musica italiana, primo fra tutti Renato Zero, con il quale aveva stretto una particolare forte e vera Amicizia e che lo stesso cantante ha ricordato pubblicamente durante il suo ultimo concerto a Livorno. Ma Beppino era Amico di tutti, era gioioso, compagno di avventure, di scherzi, indomabile ed instancabile organizzatore di gite, di cene e convivi, raccoglieva tutti attorno a se e suscitava immediata simpatia grazie alla sua infinita generosità. Beppino è stato uno dei figli più belli della Versilia; al Secco la sua casa, in Via del Paduletto, il suo ristorante più famoso: “Beppino” appunto, locale intorno al quale si accampavano centinaia di ragazzi per passare la notte in attesa di vedere Renato Zero e tutti gli altri artisti che frequentavano il nostro amato Beppino.
La sua scomparsa non ha permesso però di dimenticarlo: per questo motivo la cittadinanza di Camaiore tutta chiede al suo Sindaco Avv. Alessandro Del Dotto di attivare le procedure necessarie per modificare l’intestazione di VIA DEL PADULETTO modificandola con l’aggiunta del nome, intitolandola quindi VIA BEPPINO DEL PADULETTO.  – I Cittadini di Camaiore –

Il Sindaco Del Dotto si è detto subito disponibile: la petizione sarà presto a disposizione per chi vorrà firmarla nei bar e nei ristoranti del Comune di Camaiore.

A tale proposito ricordiamo quando nel gennaio di due anni fa Renato Zero, grande amico di Beppino, lo ricordò durante la tappa di ‘Alt in Tour’ a Livorno.