Piazza Dante ancora sotto la lente di ingrandimento della Polizia: arresti e espulsioni

VIAREGGIO – Continua senza soluzione di continuità il penetrante impegno del Commissariato Viareggio nei confronti del fenomeno dell’immigrazione clandestina e dello spaccio di stupefacenti nella zona centrale di Viareggio. Ieri sera un altro servizio straordinario di controllo del territorio è stato organizzato con l’ausilio dei Reparti Prevenzione Crimine , che si sono affiancati alle Volanti e alla squadra Anticrimine del Commissariato.

Le pattuglie hanno attuato uno specifico e mirato controllo in ampie zone della città, concentrandosi in particolare nell’area della Stazione ferroviaria, tra Piazza Dante e le vie adiacenti, predisponendo servizi di prevenzione mirati anche su zone che, nell’ultimo periodo, si sono evidenziate per la recrudescenza di fenomeni di microcriminalità, con l’intento di contrastare i reati predatori e lo spaccio di stupefacenti.

Nonostante la forte pioggia, sono stati realizzati ottimi risultati: 43 persone identificate, di cui 9 cittadini extracomunitari accompagnati negli Uffici per identificazione e foto segnalamento, per 3 dei quali il Questore di Lucca ha proceduto con l’ordine di allontanamento dal territorio nazionale . Un altro sarà invece accompagnato a Brindisi per essere poi rimpatriato. Un arresto e 3 esercizi pubblici passati al setaccio.

In particolare, la pattuglia del Reparto Prevenzione Crimine, nel transitare in Piazza Dante, notava 5 cittadini extracomunitari di origine marocchina intenti a confabulare tra loro e uno di questi, alla vista della pattuglia, con disinvoltura, faceva cadere un involucro ai suoi piedi, gesto che non passava inosservato agli occhi esperti degli operatori che procedevano al suo immediato controllo. Difatti il cittadino E.O., di anni 24, veniva trovato in possesso di 10 involucri di sostanza stupefacente, sia cocaina che hashish, per un peso complessivo di 11 grammi, già pronti per essere ‘venduti’ sul mercato e 100 euro in banconote di piccolo taglio. Condotto presso gli uffici del commissariato, unitamente al personale della Squadra Anticrimine del Commissariato di Viareggio, per gli accertamenti di rito, veniva tratto in arresto e messo a disposizione dell’ Autorità Giudiziaria.

Un essenziale contributo alla riuscita del servizio  è stato dato anche dall’Ufficio Immigrazione della Questura di Lucca che coordinandosi con il corrispondente ufficio del Commissariato ha concluso le pratiche per l’espulsione di 4 cittadini marocchini illegali sul territorio A. M, di anni 19; B. M, di anni 25,; S. R., di anni  e J. Y. di anni 24,; per tre di loro è scattato l’ordine di allontanamento dal territorio nazionale entro 7 giorni da parte del Questore di Lucca , mentre  il venticinquenne B.M..sarà direttamente rimpatriato mediante accompagnamento alla frontiera .

I servizi straordinari di controllo del territorio proseguiranno senza sosta anche nei prossimi giorni con l’incessante impegno degli uomini e le donne del Commissariato, con riferimento all’intero territorio di competenza della polizia viareggina.

Lascia un commento