Ultime News

Picchia e minaccia di morte la compagna, in carcere un 33enne

0

PISA – La Squadra Mobile di Pisa, guidata dalla dottoressa Rita Sverdigliozzi, ha eseguito una misura di custodia cautelare in carcere nei confronti dell’albanese G.Z. di 33 anni, per i reati di maltrattamento e atti persecutori.

La vicenda prende le mosse dal dicembre 2015 a seguito della denuncia presentata dalla parte offesa e dai numerosi elementi di riscontro raccolti dalla Squadra Mobile pisana.

L’attività investigativa ha permesso di appurare che G.Z., legato alla vittima da una “relazione sentimentale”, ha reiteratamente posto in essere molestie e intimidazioni sfocianti in vere e proprie aggressioni fisiche. La polizia ha ricostruito una serie di eventi nei quali l’uomo, nel tempo, a partire dal 2014, ha provocato lesioni fisiche alla ragazza, molestandola più volte, picchiandola e minacciandola di morte. La serie incessante di comportamenti molesti gravemente intimidatori si sono interrotti a seguito della carcerazione dello stesso per altra causa.

Al “curriculum criminale di tutto rispetto” dell’albanese G.Z., costellato da numerose sentenze di condanna, vanno ad aggiungersi, a seguito degli elementi raccolti dalla Squadra Mobile di Pisa, questi ultimi fatti delittuosi dei quali il giovane dovrà rispondere.

No comments