Picchiava la figlia incinta, in carcere un 56enne

FIRENZE – Maltrattava moglie e le due figlie maggiorenni che nel corso del tempo ha minacciato anche col coltello ed altre armi improprie, causando loro delle lesioni. E avrebbe percosso una delle due figlie anche mentre era incinta.
Nella serata di ieri i carabinieri hanno notificato, a carico di un 56enne del luogo, un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, in quanto ritenuti sussistenti a suo carico gravi indizi di colpevolezza in ordine ai reati di maltrattamenti in famiglia e lesioni personali aggravate.

Il provvedimento, emesso dal Gip del Tribunale di Firenze (dott.ssa Anna Liguori), scaturisce da un’indagine dei carabinieri, coordinata dalla Procura di Firenze (dott.ssa Beatrice Giunti).
Nel corso degli approfondimenti investigativi è emerso che l’uomo avrebbe posto in essere i maltrattamenti dal 2017 con azioni perduranti. Il destinatario della misura si trova ora in carcere a Sollicciano.