Pietro Ichino e Pietro Garibaldi a Lucca per spiegare il Jobs Act

0

LUCCA – C’è molto interesse per il convegno sul Jobs Act, organizzato per venerdì 26, all’Auditorium San Romano, dalla Fondazione Giuseppe Pera, in collaborazione con il Comune e con la Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca.
Sono già oltre 300, infatti, i convegnisti iscritti che attendono con curiosità gli interventi del senatore Pietro Ichino e dell’economista Pietro Garibaldi, ospiti d’onore di una iniziativa dal titolo “Gli effetti giuridici ed economici della riforma del lavoro”, che vuole analizzare e raccontare le novità introdotte, appunto, dalla riforma del lavoro.
Ichino e Garibaldi hanno contribuito a gettare le basi del Jobs Act: il primo si concentrerà a lungo sui contratti a tutele crescenti – già previsti in una proposta di legge datata 2009 e firmata da Ichino stesso – che tutt’ora rappresentano uno degli aspetti più discussi del nuovo ordinamento; il secondo aprirà i lavori del convegno spiegando le ragioni economiche e gli effetti della nuova disciplina dei licenziamenti.
Il convegno vedrà intervenire professori di diritto, giuslavoristi, ricercatori, sindacalisti, avvocati e giudici, impegnati a spiegare i cambiamenti del diritto del lavoro, le novità per le aziende, i lavoratori e nelle aule di giustizia.
La giornata si chiuderà con un concerto all’Istituto “L.Boccherini”, realizzato in collaborazione con l’Associazione Musicale Lucchese: il contrabbasso di Gabriele Ragghianti e il pianoforte di Simone Soldati saluteranno gli ospiti del convegno con le musiche di Bach, Bottesini e Chopin.

La giornata è accreditata dall’Ordine degli Avvocati, dei Consulenti del Lavoro e dei Commercialisti di Lucca.

No comments

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: