Pioggia e freddo non fermano il tuffo di Capodanno: 263 i temerari in mare, madrina Sandra Mei

VIAREGGIO – ( di Letizia Tassinari ) – Hai freddo? Stay Home! La pioggia della prima mattina non prometteva niente di buono, ma Aldo Angeli, anima dell’evento arrivato alla sua settima edizione, ha stretto un patto con Giove Pluvio, che come noto è lucchese, e a mezzogiorno il maltempo ha dato tregua, permettendo il tuffo di Capodanno,. Cuffia in testa, costume da bagno, qualcuno in maschera, o in accapatoio, in 263 hanno sfidato l’acqua salata, e gelida. Peccato non aver battuto il record dello scorso anno, ma visto il tempo la presenza è stata comunque massiccia. Madrina, quest’anno, l’assessora allo sport Sandra Mei, accompagnata dalla senatrice Manuela Granaiola e da Re Carnevale, al secolo dottor Enrico Petri. Tra i “vichinghi” partecipanti anche Ennio Bonomo dei Cantieri Codecasa, Vincenzo Lardinelli, “un milanese in mare” e dei bellissimi esemplari di cani addestrati per il salvataggio in acqua. Assente, giustificato, reduce da un intervento chirurgico, al quale auguriamo una veloce guarigione, il mitico avvocato Cosimo Zei che nelle precedenti edizioni si era sempre tuffato o vestito da vigile urbano o da giocatore della Fiorentina. Il ricavato della vendita delle cuffie sarà devoluto alla Croce verde di Viareggio.

Nella gallery le foto di Letizia Tassinari:

Lascia un commento