Pioggia record, la più intensa degli ultimi 7 anni: 145mm tra Pietrasanta e Camaiore

1

VERSILIA – La pioggia più intensa degli ultimi sette anni. Allagamenti e disagi a Pietrasanta per abitazioni, attività commerciali e stabilimenti balneari in seguito alle violente precipitazioni che si sono abbattute sulla costa nella notte tra mercoledì 1 e giovedì 2 giugno. La pioggia caduta senza interruzioni nelle ultime 36 ore è da record: 145 mm con punte che sono arrivate a 105 mm nelle ultime 12 ore. Nella vicina Seravezza il livello di precipitazioni è stato decisamente minore con 33 mm. Stando alle statistiche un evento meteo di questa portata si verifica mediamente ogni sette anni (fonte Centro Funzionale di Monitoraggio Meteo Idrogeologico Idraulico della Regione Toscana).

Le precipitazioni si sono concentrate nell’areale al confine tra Pietrasanta e Camaiore dove i canali e fossi come l’Arginello ed il Baccatoio ed affluenti minori sono stati messi a dura prova rischiando di fuoriuscire dagli argini. Per evitarli sono stati posizionati sacchi di sabbia ed attivate le pompe per “succhiare” acqua dai fossi minori e spostarla nei canali principali. Situazione critica nella zona di Tonfano e Fiumetto con molte strade completamente allagate così come nelle zone del Pollino, Traversagna e Serraglio. A Pietrasanta la macchina dei soccorsi formata da tecnici del Comune di Pietrasanta, Consorzio di Bonifica, Polizia Municipale e volontari di Protezione Civile era già all’opera dalle prime ore della mattina per monitorare la situazione ed attivare tutte le procedure in caso di emergenza. E’ stato il Sindaco, Massimo Mallegni a visionare personalmente gli interventi nell’arco di tutta la prima fase di emergenza coordinando le attività e visitando le situazioni più complicate. Ad accompagnarlo l’assessore alla Polizia Municipale, Andrea Cosci, il consigliere comunale, Matteo Marcucci ed il Capo di Gabinetto, Adamo Bernardi. L’attivazione dell’idrovora sul fiume Fiumetto, nel Parco della Versiliana, ha evitato conseguenze ben peggiori. “Solleciteremo al Consorzio di Bonifica – spiega il primo cittadino – l’installazione e l’attivazione di una seconda idrovora sul fiume Fiumetto prevista dalla convenzione che abbiamo firmato per potenziare la portata dell’acqua da asportare. C’è molto da fare ancora in materia di manutenzione e prevenzione soprattutto per fossi e canali molti: abbiamo rilevato diversi punti dove i canali erano ostruiti da detriti, ed erba e rifiuti. Il quantitativo di pioggia caduta ha mandato in tilt l’idrovora che è stata azionata manualmente. Parlerò con il Consorzio per migliorare il protocollo di interventi e sistemare una volta per tutte alcuni situazioni croniche che i cittadini hanno lamentato anche in questa occasione”.

1 comment

Post a new comment