Pioggia record, ma l’acqua scorre e defluisce a mare: impianti idrovori tutti accesi per evitare allagamenti

0

VERSILIA – Pioggia  eccezionale per la seconda ondata di maltempo del mese di novembre che torna a investire il territorio del Toscana Nord. Il Consorzio risponde prontamente impegnando tutti gli uomini e i mezzi disponibili su tutto il comprensorio, dalla Lunigiana alla Lucchesia, passando da Massa Carrara, Versilia e Vecchiano le squadre hanno lavorato tutta la notte per monitorare e intervenire nei casi di necessità. “Abbiamo agito su tutti i territori seguendo le piogge direttamente – dice il Presidente del Consorzio Ismaele Ridolfi – Siamo intervenuti laddove c’era necessità, liberando ostruzioni formate dalla piena e ancora una volta abbiamo agito preventivamente accendendo gli impianti  idrovori”

Versilia: Due le ondate di pioggia che hanno interessato il versante montano versiliese e in particolar modo la zona al confine tra Pietrasanta e Camaiore in pianura.
I dati di pioggia del centro funzionale regionale  registrano cumulate record nelle 24 ore: 203 mm a Cardoso, 166 mm a Pomezzana, 92 mm a Ponte di Tavole (Pietrasanta), 72 mm a Camaiore, 39mm a Viareggio. Ma sono i grafici dei livelli dei fiumi a spiegare meglio la situazione. Le piene sono rappresentate a gobba di cammello, con due ondate successive, la prima tra mezzanotte e le tre e la seconda tra le cinque e le sei del mattino. Il Fiume Versilia in doppia piena supera due volte il primo livello di guardia. I livelli elevati superano di poco lo sfioratore e le acque defluiscono in sicurezza nel lago di Porta.

Doppia piena anche per il torrente Baccatoio, che segna il confine tra i Comuni di Pietrasanta e Camaiore. Qui il livello di guardia superato è il secondo, quello rosso. I corsi d’acqua rimangono tutti nel loro letto tranne alcuni canali di bonifica nella zona dell’arginvecchio ch, nelle prime ore della notte raggiungono il colmo e esondano nei campi circostanti. Qui il Consorzio interviene di fronte alla pioggia eccezionale scolmando l’acqua con una gazzina, una pompa mobile azionata da trattore, piazzata d’urgenza alle quattro.

Il resto della rete funziona, l’acqua scorre e defluisce a mare con l’ausilio degli impianti idrovori, tutti accesi per evitare allagamenti.

Sotto controllo la situazione anche in Alta Versilia. A Cardoso caduti più di 200 mm con tempo di ritorno stimato in sei anni. Ispezionate le briglie selettive di Cardoso, Pruno, Basati: torrenti in piena ma senza danni.

No comments