Pirata della strada investe due donne e fugge: morta un’anziana, grave la figlia

0

AULLA – Aulla, quartiere Gobetti, Km. 1 della Strada Statale 63. Due donne, A. P. di 86 anni e la figlia M.G. C., di 65 anni, stanno attraversando la strada di fronte casa loro, quando un’utilitaria condotta da un giovane le travolge e fugge via. Sull’asfalto rimane il corpo della più anziana, deceduta sul colpo; sua figlia verrà poco dopo elitrasportata, in prognosi riservata, al N.O.A. di Massa.

Intanto il giovane, un 22enne del posto, disoccupato, che stava guidando l’auto di un suo conoscente, fra l’altro sprovvista di assicurazione, probabilmente spaventato per l’accaduto provocava poco più avanti un altro incidente, per fortuna di minore gravità, andando ad urtare un’altra vettura. Questa volta però il giovane, comportandosi come se nulla fosse accaduto, si è scusato con l’altro conducente, comunicando i suoi dati per poi riprendere la sua folle fuga.

Qualcuno però ha nel frattempo dato l’allarme ai Carabinieri della Stazione di Aulla, che immediatamente si sono messi sulle tracce dell’auto-pirata e poco dopo lo ha intercettano in paese. È la fine della corsa, il giovane viene fermato e arrestato con le accuse di omicidio stradale, lesioni gravissime ed omissione di soccorso. Per lui è scattata la misura degli arresti domiciliari in attesa dell’udienza di convalida da parte del Tribunale di Massa, che avverrà nelle prossime ore.

I primi accertamenti eseguiti in ospedale hanno consentito di escludere che fosse in stato di ubriachezza. Ora sono invece in corso i test per verificare eventuali assunzioni di droghe.

Fondamentale per i Carabinieri, anche in questa circostanza, la piena collaborazione fornita dai testimoni, semplici cittadini che con il loro operato hanno consentito ai militari dell’Arma di risalire all’identità del giovane, intercettarlo e porre fine alla sua folle serata.

No comments

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: