Pit stop delle auto storiche in Piazza Duomo: 105 equipaggi per la VI° edizione “Terre di Canossa”

0

PIETRASANTA – Auto storiche in Piazza Duomo. Dopo la Ferrari, la scorsa settimana, sono ancora i motori, quelli che fanno emozionare insieme alla storia delle grandi case automobilistiche e al fascino del tempo i protagonisti assoluti nel centro storico. Fa tappa a Pietrasanta la spettacolare e suggestiva carovana della sesta edizione di Terre di Canossa, evento tra i più importanti a livello internazionale per le auto storiche, dedicato al 70° Anniversario della Repubblica Italiana e al 970° Anniversario della nascita di Matilde di Canossa, Regina d’Italia nel XII Secolo. A Pietrasanta sono attesi, nel pomeriggio di sabato 16 aprile, per un pit stop tra aperitivi e visite agli eventi espositivi, 105 equipaggi provenienti da 16 nazioni in rappresentanza di 29 case automobilistiche. Tra le rarità da ammirare una rarissima Lancia Lambda VIII serie del 1928, la prima vettura al mondo di serie con telaio e struttura portante, capolavoro di Vincenzo Lancia. Uno speaker illustrerà le caratteristiche e la storia dei modelli. L’arrivo in Piazza Duomo è previsto per le ore 17.00. “Il passaggio del gara di auto storiche – commenta Massimo Mallegni, Sindaco di Pietrasanta – apre un ciclo di weekend ad alta intensità. La prossima settimana toccherà all’Arte del Ricamo che abbiamo voluto portare nel centro storico per valorizzarne il linguaggio universale mentre l’ultimo weekend, sabato 30 e domenica 1 maggio, coincide con il grande ritorno nel centro storico di Anteprime Mondadori. Un evento che, come promesso in campagna elettorale, riportiamo nel cuore di Pietrasanta”.

Tornando alle auto storiche la gara si svolge su un percorso di circa 650 km e prevede ben 85 impegnative prove a cronometro. Il Terre di Canossa non è però solo gara, ma è soprattutto una combinazione vincente di auto meravigliose e di gentlemen drivers che arrivano da tutto il mondo per questa opportunità unica di vivere l’Italia in un modo speciale combinando l’adrenalina della competizione con il piacere della buona cucina italiana e della scoperta dei territori attraversati dal percorso. Pietrasanta sarà uno di questi territori.

No comments

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: