Polizia e Carabinieri controllano la movida torrelaghese: in manette due giovani pisani beccati a rubare sulle auto in sosta

TORRE DEL LAGO – Nella notte tra sabato e domenica, personale della squadra volanti del Commissariato di Polizia e del nucleo radiomobile dei Carabinieri di Viareggio impegnati in un servizio congiunto di perlustrazione della zona della movida di Torre del Lago, hanno arrestato due italiani, R.L., classe ’82 e L.F., classe ’84, entrambi già noti alle forze di polizia ed originari di Pontedera, sorpresi a compiere diversi furti su autovetture in sosta.

Nello specifico, l’intervento è avvenuto a seguito di una segnalazione da parte di un cittadino circa alcuni soggetti che si aggiravano con fare sospetto tra le tante autovetture parcheggiate in Viale Europa.
Giunti sul posto, gli operatori sono riusciti ad individuare a distanza i due soggetti segnalati e, dopo averli monitorati nei movimenti, li hanno sorpresi mentre, dopo averne infranto un finestrino, stavano compiendo un furto su un’autovettura in sosta, asportando dall’interno effetti personali e capi d’abbigliamento.
Dopo aver bloccato i due uomini, gli operatori di polizia hanno potuto riscontrare che erano già state colpite altre autovetture in sosta tanto che, poco distante dal punto dei furti, hanno scovato un furgone in uso ai due con all’interno la refurtiva asportati di veicoli, tra cui capi di abbigliamento, carte di credito ed effetti personali vari.
Accertate le responsabilità, i due uomini sono stati tratti in arresto per il reato di furto aggravato in concorso e condotti in negli uffici del Commissariato, ove sono stati trattenuti nelle camere di sicurezza in attesa dell’udienza di convalida e del rito direttissimo che si svolgerà nella giornata di oggi.
Intanto, Carabinieri e Polizia hanno provveduto a restituire parte della refurtiva ai legittimi proprietari e stanno svolgendo ulteriori accertamenti per risalire ai proprietari di un’altra parte di oggetti rubati rinvenuti, pertanto chi avesse subito furti simili può contattare per verifica le due forze di polizia.