Polizia Municipale: aumentano le sanzioni al codice della strada

SERAVEZZA – Polizia Municipale: aumentano le sanzioni al codice della strada e cresce la capacità operativa del Corpo. Il punto della situazione sulle attività in corso e il dettaglio su come verranno destinati gli importi delle multe

Stime di crescita per le sanzioni relative alle violazioni del codice della strada nel Comune di Seravezza. In uno degli atti propedeutici alla definizione del bilancio preventivo 2018, che entro questo mese approderà in Consiglio Comunale, la Giunta Municipale ha indicato infatti fra le previsioni di entrata la somma di 580 mila euro derivante dalle sanzioni amministrative. Di questo importo, circa 150 mila euro si riferiscono alla quota di multe del 2016 che quest’anno matura l’iscrizione a ruolo. Le nuove sanzioni previste per l’anno in corso ammontano quindi a circa 430 mila euro. Nel 2017 assommarono a circa 403 mila euro; nel 2016 a 350 mila. «Gli introiti crescono di pari passo con il crescere dell’attenzione che l’Amministrazione Comunale dedica al tema della sicurezza, dell’impegno con il quale il Comando della Polizia Municipale opera per far rispettare le disposizioni del codice della strada e, ultimo ma non meno importante, con il potenziamento del settore in termini di dotazioni umane, strumentali e tecnologiche», commenta l’assessore alla Polizia Municipale Dino Vené. «Fra i molti provvedimenti avviati con l’insediamento dell’Amministrazione Tarabella ricordiamo infatti il potenziamento dell’organico della Polizia Municipale con l’assunzione di un agente, l’acquisto di una nuova autovettura di servizio, la riattivazione del “sistema rosso stop” sulla Statale Aurelia, la dotazione di telecamere per il contrasto all’abbandono indiscriminato dei rifiuti. Tutti strumenti che hanno reso e rendono più efficace l’azione dei nostri agenti e che, con le ulteriori dotazioni previste, permetteranno al comandante Mauro Goduto e ai suoi uomini di operare con ancor maggiore puntualità».

 

La Giunta Municipale fornisce indicazioni su come dovranno essere destinati i proventi delle multe di quest’anno. Alla luce delle disposizioni di legge e al netto degli accantonamenti obbligatori, la somma iscritta in uscita è di quasi 358 mila euro, così suddivisi: 60 mila per la sostituzione, l’ammodernamento, il potenziamento e la manutenzione della segnaletica stradale; quasi 73 mila per il potenziamento delle attività di controllo e di accertamento delle violazioni e per la revisione e gestione del parco automezzi e delle attrezzature; 225 mila per il miglioramento della sicurezza stradale, la manutenzione delle strade, la sicurezza stradale degli utenti deboli e lo svolgimento di corsi di educazione stradale.

Presso il Comando della Polizia Municipale di piazza Matteotti a Querceta l’assessore Vené e il comandante Goduto questa mattina hanno fatto un punto della situazione sulle attività in corso. «L’amministrazione Comunale ha invitato il Comando ad intensificare l’ordinaria opera di verifica e di sostituzione della segnaletica stradale obsoleta o danneggiata», spiega Vené. «Inoltre è in corso su tutto il territorio una riflessione generale sulle dinamiche della circolazione stradale e sui limiti di velocità, già tradotta in azioni intraprese sia in via Federigi a Querceta sia in via Marconi a Seravezza con l’introduzione del limite orario a 30 km. Altri interventi di ripristino della segnaletica orizzontale e verticale sono in corso o sono stati appena realizzati in varie località del Comune. Fra i progetti previsti quest’anno figura inoltre l’installazione di un secondo “rosso stop” sulla Statale Aurelia e di un varco elettronico per il monitoraggio di eventuali intrusioni di mezzi pesanti sull’asse di via Federigi nel centro di Querceta. Grazie a un cofinanziamento ottenuto dalla Regione Toscana (quasi 23 mila euro, a fronte di una spesa a carico del Comune inferiore ai 7 mila euro) ci doteremo anche di cinque nuove telecamere di videosorveglianza da installare sul territorio in aggiunta alle quattordici già presenti. Infine, apriremo a breve una nuova procedura di mobilità tra enti locali per reintegrare l’organico della Polizia Municipale con la sostituzione dell’agente che in questi giorni è passato in forza al Parco delle Apuane».