Pornografia virtuale e minorile, violenza sessuale e minaccia: in cella il professore che molestava le studentesse

0

AREZZO – E’ finito in carcere ad Arezzo dopo la condanna definitiva il professore di liceo che lo scorso anno era stato arrestato, ai domiciliari, per aver molestato due studentesse.  La ragazze erano state oggetto di messaggi osé su una chat e le indagini portarono a denunciare il docente e a chiedere una perquisizione domiciliare a carico dello stesso durante la quale venne sequestrato da polizia e carabinier  un ingente numero di immagini pedopornografiche.

Ieri è stata eseguita l’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dalla procura generale della Repubblica presso la Corte d’Appello di Firenze, che ha sospeso i domiciliari in seguito alla condanna definitiva per pornografia virtuale, pornografia minorile, violenza sessuale e minaccia.

No comments