Porto di Viareggio, in arrivo oltre 3 milioni di euro

VIAREGGIO –  I porti toscani di Viareggio, Marina di Campo, Porto Santo Stefano e Isola del Giglio potranno contare per il 2016 su un finanziamernto complessivo di 3 milioni e 890 mila euro, che serviranno a realizzare investimenti nei settori della sicurezza, dell’efficienza e dello sviluppo ulteriore delle strutture e delle inftrastrutture portuali.

A individuare le risorse finanziarie per il 2016 è una delibera approvata dalla giunta regionale, su proposta dell’assessore alle infrastrutture Vincenzo Ceccarelli. Si tratta di risorse destinate ai porti toscani che ricadono sotto l’Autorità portuale regionale e che puntano a proseguire o realizzare gli interventi previsti dal piano annuale di attività dell’autorità portuale regionale.

La giunta ha deciso anche la ripartizione delle risorse.

Al Porto di Viareggio sono destinati complessivamente 3 milioni e 350 mila euro, di cui 750 mila euro destinati ai lavori di escavo dei fondali delle darsene interne e alla messa in opera di impianti, opere e servizi alle banchine pubbliche. A queste si aggiungono poi risorse per 2 milioni e 600 mila euro per la realizzazione della nuova banchina commerciale.

A Marina di Campo andranno invece 340 mila euro per consentire l’escavo dei fondali, necessario a mantenere la navigabilità e l’ormeggio.

Porto Santo Stefano potrà contare su 100 mila euro, per finanziare studi ed attività volte all’attuazione del Piano Regolatore Portuale

All’Isola del Giglio vanno invece 100 mila euro, finalizzate all’avvio della riqualificazione di banchine e piazze

“Il potenziamento dei porti di interesse regionale rappresenta un elemento centrale nella strategia della Regione per il consolidamento delle infrastrutture”.

Ad affermarlo è il president della Regione Enrico Rossi, oggi impegnato a Bruxelles per la seduta plenaria del comitato delle Regioni. Rossi commenta così la decisione presa dalla giunta con una delibera che stanzia quasi 4 milioni di euro per i porti toscani dell’Autorità portuale regionale. Si tratta di Viareggio, Marina di Campo, Isola del Giglio, Porto Santo Stefano.

“La Toscana ha investito molto in questo settore – prosegue Rossi – creando l’Autorità regionale unica alla quale abbiamo affidato il compito di gestire in maniera più efficace, rapida e incisiva, gli interventi di miglioramento e sviluppo delle aree portuali. Con queste risorse rispondiamo alle necessità espresse dai territori costieri per dotare glo operatori e i cittadini di strumenti più efficienti”. orare i servizi, hi opera in questo settore e favorire lo sviluppo di queste aree e, in sinergia con i porti di interesse nazionale, dell’intera Toscana”.

Lascia un commento