Poste spa: la consegna a giorni alterni arriva anche in Versilia

0

VERSILIA – ( di Valentina Mozzoni ) – Come da programma indicato nella Delibera 395/15/CONS, anche all’ufficio direzionale di Pietrasanta verrà applicata la consegna della posta, con recapito a giorni alterni. Dall’ufficio di Pietrasanta, è bene ricordarlo, dipendono i Comuni Seravezza, Forte dei Marmi e Stazzema. Si tratta di un programma che ha preso avvio nel 2015 e che viene reso operativo, a macchia di leopardo, su tutto il territorio nazionale. Poste italiane spa, società di diritto privato che svolge ormai una funzione sempre più lontana da quella sociale di servizio pubblico, attuerà una modalità di consegna degli invii postali, a giorni lavorativi alterni e ciò comporterà non solo un disagio per i cittadini che vedranno consegnarsi in ritardo anche la posta che già adesso, a causa della carenza di personale, talvolta non arriva in tempo utile, ma si avrà una notevole ricaduta anche sotto il profilo occupazionale, senza considerare che le esperienze pilota già effettuate in Toscana, pare non abbiano dato i risultati sperati. Marco Nocentini,  rappresentante regionale SLP CISL spiega – “a livello nazionale, per quanto riguarda altri Comuni, è stato stipulato un accordo tra la Federazione degli Editori e Poste Italiane spa, sulla base del quale almeno i quotidiani si riescono a consegnare giornalmente, altrimenti chi ha un abbonamento sarebbe stato fortemente penalizzato. Sulla scia di questa iniziativa siamo riusciti ad introdurre delle figure che consentono sia di ricollocare personale in esubero che di far rimanere invariata la modalità di ricezione della posta, almeno per quanto riguarda i quotidiani e gli acquisti presso le aziende di e-commerce, al momento, però, i Comuni della Versilia storica, Pietrasanta, Seravezza, Forte dei Marmi e Stazzema non sono stati inclusi nel suddetto accordo. Da mercoledì p.v., infatti, il nostro referente territoriale SLP CISL per la provincia di Lucca, Marco Tortelli, inizierà ad incontrare i Sindaci, per primo quello di Forte Dei Marmi, per cercare appoggio e ottenere i maggiori benefici possibili, nonostante l’inevitabile razionalizzazione del servizio”.

No comments

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: