Premio Lunezia 2015: Carrara festeggia i 20 anni del festival musical-letterario

0

CARRARA (di Marta Del Nero)- Si è concluso ieri il consueto appuntamento estivo col Premio Lunezia, rinomato concorso, ideato dallo spezzino Stefano De Martino, che ogni anno si propone di premiare e promuovere il valore musicale e letterario delle canzoni.

L’evento delle scorse sere (24/25/26 luglio), svoltosi in Piazza Ingolstadt a Marina di Carrara, ha celebrato i vent’anni di esistenza del Premio e, per l’occasione, non sono mancate novità ed accorgimenti speciali. In primis i quadri del creativo di Montesilvano, Graziano Fabrizi, donati ai vincitori delle varie categorie musicali; dipinti che, a detta dell’autore stesso, “ sono una reinterpretazione rispetto alla direzione di senso che ogni testo musicale evoca”.
Inoltre l’allestimento di un red carpet ha accompagnato l’ingresso dei numerosi ospiti-vip, accolti da splendide miss e fotografati da una schiera di paparazzi, onde evocare le atmosfere dense di charme proprie dei più noti festival della penisola e non solo.

Tra i protagonisti si ricordano Fedez, aggiudicatosi il Premio Lunezia Pop-rap per il suo linguaggio musicale in Pop-hoolista”; Ruggieri guadagnatosi il Premio Canzone d’Autore per l’album “Pezzi di vita”; Francesca Michielin premiata nella categoria Lunezia Pop per il brano “L’amore esiste” e Nina Zilli che, sorprendendo il pubblico con una performance a cappella, ha ritirato il Premio Vintage-pop. Degno di nota risulta, inoltre, il brano “Estate precaria”, vincitore del Premio Avis 2015, nato dalla sinergia creativa di Mitch (radio 105), Bebbe Stanco e Bussoletti; tre stili diversi riuniti assieme per comunicare un messaggio di solidarietà, affrontando con ironia una tematica estremamente attuale.
Menzione speciale 2015 per Fabrizio Moro, Marco Ligabue e Dolcenera, mentre tra gli special guests si annoverano Mario Venuti e il duo, reduce di Sanremo con la toccante “Io sono una Finestra”, composto da Grazia di Michele e Mauro Coruzzi (Platinette).

Serate all’insegna della musica e dell’arte, filmate dalle telecamere Rai e forti della presenza di personaggi del calibro di Dario Salvatori, Riccardo Benini ( conduttore delle serate) e Gianmaurizio Foderano. Serate che hanno attenuto il pieno gradimento del pubblico e del Patron, Stefano De Martino, soddisfatto soprattutto “di avere aperto un tavolo con il Ministero della pubblica istruzione, affinché il tema della Musical- letterarietà possa entrare nei programmi scolastici delle scuole pubbliche.”

No comments

Piazzone, la parola d’ordine è riqualificazione

VIAREGGIO – Parola d’ordine riqualificazione: questo l’argomento dell’incontro che si è tenuto oggi nel palazzo comunale tra l’assessore alle attività produttive Valter Alberici, Esmeralda Giampaoli ...