Prete hard, il caso di don Euro sbarca sulla Rai a “La vita in diretta”

0

MASSA – ( di Letizia Tassinari ) – La vicenda di Don Luca Morini, noto alle cronache come “Don Euro”, e quei soldi sottratti ai parrocchiani per festini a base di sesso e droga, il cui conto corrente è stato sequestrato ieri dalla Procura di Massa, su richiesta del pm ( LEGGI ANCHE: ) è approdata, oggi pomeriggio, su Rai 1, a “La vita in diretta”. Del caso Tgregione.it si è occupata fin dall’inizio,  dopo il servizio su Le Iene, intervistando lo stesso gigolò partenopeo ( LEGGI ANCHE: Prete hard, parla l’escort che ha denunciato don Euro ), la cui denuncia, ricca di particolari, inviata alle forze dell’ordine, alla Curia e persino al Vaticano, ha fatto sì che la storia avesse un seguito giudiziario. La Chiesa sapeva, ha detto ai microfoni del programma televisivo una parrocchiana. E che sapesse TGregione.it lo aveva scritto, pubblicando la lunga lettera che il sew worker Francesco M aveva scritto ( LEGGI ANCHE: Don Euro, la Chiesa sapeva: ecco la lettera dell’escort … ). Ma il gigolò non si era limitato solo a mettere per iscritto, con dovizia di particolari, la “storia”,  era anche stato ascoltato dai Carabinieri lo scorso aprile ( LEGGI ANCHE: ). L’abitazione del prelato, che la Curia gli ha dato dopo averlo sospeso dalle sue funzioni di parroco, fu perquisita dai Carabinieri di Massa ( LEGGI ANCHE: Prete a luci rosse, blitz dei Carabinieri nella casa di “don Euro”  ) alla ricerca di nuove prove.  Tutto il materiale acquisito è ancora al vaglio degli inquirenti e le indagini proseguono. L’ipotesi di reato è quella di truffa.

No comments

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: