Previsioni traffico nei giorni di Natale: i consigli prima di mettersi in viaggio

Comincia il periodo delle vacanze natalizie. Le previsioni traffico e meteo per il ponte di Natale indicano un forte aumento del flusso di veicoli per spostamenti a media e lunga percorrenza, prevalentemente da nord a sud. Domenica 23 e lunedì 24 il traffico sarà soprattutto costituito da viaggi brevi o medi. Tutte le strade che collegano le grandi città alle località turistiche saranno interessate da traffico intenso. Quindi le riviere liguri e adriatiche, le località sciistiche, le città d’arte. Le metropoli sono sempre estremamente trafficate per qualsiasi ragione. In questo periodo ancora di più, in particolare per gli ultimi giorni di shopping natalizio nei grandi centri commerciali. Meteo prevalentemente sereno ma attenzione alla nebbia al nord. Dalla chiusura delle scuole alla vigilia di Natale il traffico sarà in costante aumento. Le tratte maggiormente impegnate, in direzione sud, sono l’Autostrada del Sole, da Milano verso Napoli, in particolare da Milano fino a Lodi, tra Piacenza ed Incisa e da Chiusi Chianciano verso Roma e Napoli ed ancora sulla A14 Bologna-Taranto verso la riviera romagnola, del Conero, di Marche ed Abruzzo e nell’area pugliese. Circolazione in forte aumento anche lungo la dorsale tirrenica e sulle autostrade lombarde verso i laghi. Traffico anche proveniente dalle nazioni confinanti, verso laghi, riviere liguri e romagnole e alcune città artistiche. Si prevede un forte aumento di traffico domenica tra le 17 e le 22 sull’intera A3 verso il capoluogo campano, in particolare alle uscite Vietri sul mare, Pompei e Salerno. Prevista una seconda ondata di partenze subito dopo Natale, quindi dal 26 fino a Capodanno, prevalentemente verso le località sciistiche e le città d’arte. Il divieto di circolazione in autostrada per i mezzi pesanti oltre 7,5 tonnellate sarà in vigore sabato 22 dalle 9 alle 14; domenica 23 dalle 9 alle 22; martedì 25 dalle 9 alle 22; mercoledì 26 dalle 9 alle 22. Attenzione ai tutor in autostrada. Sono aumentate le tratte coperte dal nuovo sistema.

Passiamo alle previsioni meteo. Nella mattinata di domenica 23 nebbia in pianura su Piemonte sud-orientale, Lombardia sud-occidentale, Emilia Romagna occidentale, Friuli sud-orientale, Marche, Lazio sud-occidentale, Sicilia occidentale. Sereno altrove. Stessa situazione nel pomeriggio, nelle zone delle regioni settentrionali sopra indicate. In serata nebbia su tutta la Pianura padana, Emilia Romagna e Marche, oltre a Puglia garganica e Lazio zona di Roma. Per lunedì 24 si prevede pioggia sull’arco alpino, nebbia in Pianura padana e, in serata, pioggia lungo le coste adriatiche, oltre a Campania, nel Napoletano, e Calabria centrale.  Per martedì 25 si prevede in mattinata nebbia in Pianura pianura padana, pioggia in Calabria e Sicilia; in quest’ultima regione è prevista pioggia anche nel pomeriggio. In serata nebbia su tutta la Pianura padana e sull’intera Emilia Romagna.

La scelta dell’ora di partenza è importante, con una congestione che dovrebbe crescere dalla mattina e proseguire per tutto il pomeriggio. In vista dell’esodo di Natale, Autostrade ha predisposto il blocco dei mezzi pesanti per la giornata di domenica 23. Attorno ai grandi centri, il traffico da lunghi viaggi potrebbe essere peggiorato da quello dei cacciatori di regali last minute. Sulla via del ritorno, invece, i giorni da bollino rosso potrebbero concentrarsi nel fine settimana del 6 e 7 gennaio. Anche in questo caso, Autostrade ha previsto una due giorni di divieto per i mezzi pesanti. Prima di mettersi in viaggio. Il traffico potrebbe essere condizionato da meteo e imprevisti lungo il tragitto. Se è difficile prepararsi a questi ultimi, basta qualche accorgimento per gestire gli inconvenienti legati al brutto tempo. Autostrade ha diffuso un vademecum per gli automobilisti che si spostano in inverno. Prima di mettersi in viaggio, è necessario mantenere la vettura efficiente. Come? Autostrade suggerisce di pulire il parabrezza all’interno e all’esterno per evitare la formazione della brina, accertarsi di avere un liquido lavavetro di tipo anticongelante, controllare lo stato della batteria, verificare che l’indice di viscosità dell’olio del motore sia adatto, lavare regolarmente la vettura per proteggerla dal sale presente sulle strade. L’ideale sarebbe avere pneumatici da neve, che a differenza delle catene non devono essere montati al momento e assicurano una migliore tenuta anche se sull’asfalto si deposita poca neve. A bordo occorre sempre tenere una raschietto per il parabrezza, un cavo di traino in caso di uscita di strada o intraversamento, un termometro esterno per conoscere meglio i rischi di gelo. Ricordiamo anche che siamo entrati nel periodo in cui è obbligatorio portare in auto delle catene da neve o montare pneumatici invernali marcati M+S, sulle strade che lo prevedono.