Protetto dalla fitta vegetazione, minorenne vende cocaina: la Polizia si inoltra nella boscaglia e lo acciuffa

0

LUCCA – L’intensa attività di controllo del territorio condotta, in questi giorni, dall’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico, coadiuvato da pattuglie in borghese della Squadra Mobile e dal Reparto Prevenzione Crimine di Firenze, ha prodotto risultati anche nella lotta al microspaccio.

I poliziotti della Volante hanno arrestato un minore di 17 anni, di nazionalità marocchina. Il ragazzo, in via delle Nubache, protetto dalla fitta vegetazione, spacciava ai clienti italiani che, dopo aver abbandonato le vetture lungo la strada, si inoltravano per la fitta boscaglia alla ricerca del pusher.

Il personale della Volante, dopo l’ennesima segnalazione dei residenti del luogo, ha raggiunto la zona di spaccio e si è incamminato per il bosco sino ad imbattersi nel ragazzo che, alla vista dei poliziotti, si è dato alla fuga.

Dopo un breve inseguimento il minore è stato raggiunto e trovato con 18 confezioni di cocaina. Ieri mattina, è stato condotto a Firenze, presso il centro di prima accoglienza per la giustizia minorile.

Altri controlli, durante il trascorso fine settimana, hanno permesso di contestare la detenzione di stupefacente per uso personale a tre ragazzi, due lucchesi di Capannori ed un marocchino.

I due lucchesi, controllati da personale della Squadra Mobile in località San Cassiano a Vico, detenevano circa 20 grammi di hashish, mentre il marocchino è stato fermato con della marijuana in località San Concordio, a bordo di un veicolo, insieme a due connazionali e ad un albanese, tutti giovanissimi, probabilmente di ritorno da una notte di baldorie.

No comments

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: