Protezione Civile, consegnati gli attestati

0

LUCCA – Più preparati dal punto di vista sia teorico che pratico, più aggiornati e competenti, più consapevoli dei fattori di rischio in tema di calamità naturali e del fatto che la prevenzione e una buona organizzazione logistica sono fondamentali per fronteggiare le emergenze di protezione civile.
Sono i 17 tecnici di alcuni Comuni del territorio, delle Unioni dei Comuni e della Provincia che hanno ricevuto oggi (giovedì 25 giugno) gli attestati di partecipazione al primo “Master di protezione civile” organizzato dalla Provincia di Lucca e dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca.

La consegna degli attestati si è svolta nella sala di Protezione civile di Palazzo Ducale alla presenza della vicepresidente della Provincia Maura Cavallaro, del direttore generale dell’ente Riccardo Gaddi e di Maido Castiglioni, vicepresidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca.

Il corso di alta formazione era rivolto, appunto, ai tecnici dei Comuni, delle Unioni dei Comuni e dell’amministrazione provinciale (enti che hanno compiti specifici in tale materia), è nato dalla volontà e soprattutto dalla consapevolezza di come questa materia sia complessa e presenti la necessità di competenze molto diverse tra loro. L’assenza di una normativa omni-comprensiva sulla protezione civile e la contemporanea presenza di tante competenze declinate in vari ambiti, come la viabilità, la difesa del suolo, l’ambiente, a loro volta disciplinate da norme di settore, richiede una complessa preparazione che necessita di un’approfondita formazione. A chi si occupa di protezione civile in un ente, infatti, è richiesta una professionalità altamente poliedrica e deve padroneggiare competenze di base che vanno dalla meteorologia alla psicologia dell’emergenza, dalla comunicazione alla geologia, dall’ingegneria alla gestione amministrativa di un complesso apparato come quello pubblico.

Il master, articolato in 24 lezioni tenutesi tra fine febbraio e metà giugno per un totale di 96 ore di formazione, è stato curato dall’agenzia formativa “Etruscaform” di Carrara che ha messo a disposizione docenti tra i massimi esperti a livello regionale e nazionale. Quattro i macro-temi affrontati durante il corso: l’inquadramento del sistema di Protezione civile; i rischi e la comunicazione in emergenza; elementi di pianificazione dell’emergenza; l’approccio sistemico alla gestione dell’emergenza.
L’iniziativa è stata resa possibile grazie al contributo di 20mila euro della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca e al cofinanziamento della Provincia di Lucca di 10mila euro.

Il master s’inserisce a pieno titolo nell’attività della Provincia di Lucca – la quale anche col nuovo assetto mantiene la competenza della Protezione civile sul territorio – che da tempo è impegnata sul fronte della cosiddetta ‘prevenzione non strutturale’ quella, cioè, che punta a migliorare la reazione complessiva del sistema di protezione civile di fronte a un evento. Questo corso, rivolto a coloro che già operano in tale settore all’interno di un ente, si inquadra inoltre in un più ampio numero di iniziative della Provincia che vanno dal progetto europeo ‘Synergie’ sugli strumenti di monitoraggio, gestione, comunicazione e informazione del rischio idrogeologico e idraulico alla realizzazione della App Inforischio Lu; dalle iniziative di informazione e formazione con le scuole, ai corsi per il volontariato, al progetto Montagna Sicura fino a iniziative divulgative e scientifiche.

Ecco i nomi dei dipendenti pubblici che hanno frequentato il master: Michela Biagioni, Marco Brachetti Montorselli e Francesco Grossi (Provincia di Lucca); Alessandro Bertoncini (Comune di Gallicano); Fabio Di Bert (Comune di Bagni di Lucca); David Dini (Comune di Camaiore); Ilaria Fami (Comune di Montecarlo); Fabio Guidi (Comune di Lucca); Iva Pagni (Comune di Capannori); Stefano Paladini (Comune di Fosciandora); Alessandro Profetti (Unione Comuni Mediavalle); David Sabbatini (Comune di Villa Basilica); Fabrizio Salani (Unione Comuni Mediavalle); Giuly Santino (Comune di Camporgiano); Stefano Taccola (Comune di Pietrasanta); Monia Rocchiccioli (Comune di Minucciano); Carlo Bertoli (Comune di Seravezza).

No comments

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: