Il Pucciniano ricorda Daniela Dessì

TORRE DEL LAGO – A pochi mesi dalla scomparsa,  la Fondazione Festival Pucciniano ricorda Daniela Dessi grande artista e cittadina onoraria di Viareggio.

La Fondazione Festival Pucciniano ha vissuto, unitamente all’intero mondo della lirica,  con profondo dolore la prematura ed improvvisa scomparsa,  lo scorso 20 agosto,  del  soprano Daniela Dessi, voce raffinata,   artista dotata di una rara sensibilità interpretativa che al Festival Puccini di Torre del Lago, spesso al fianco di Fabio Armiliato, ha scritto pagine indimenticabili della storia del Festival e della sua carriera artistica legata all’interpretazione pucciniana. Insignita nel 2000 del “Premio Puccini” per aver conquistato il pubblico di tutto il mondo con la sua Cio Cio San, nel 2001 è stata protagonista della tournèè giapponese del “Festival Puccini” nelle città di Tokio, Kobe ed è stata la prima Cio Cio San a Nagasaki. Dal 2001 al 2015 è stata tra le interpreti più amate dal pubblico del “Festival Puccini”, scegliendo di fare a Torre del Lago i suoi debutti pucciniani: nel 2003 debutta Manon in “Manon Lescaut”;  nel 2004 è Cio Cio San nella Madama Butterfly del Centenario nella versione di Brescia rappresentata a Torre del Lago e in Giappone; nel 2005 Minnie ne “La Fanciulla del West”, nel 2008 Tosca nell’opera omonima e nel 2014 sarà Mimì.

Nel 2010 la Città di Viareggio conferisce a Daniela Dessì la cittadinanza onoraria in segno di gratitudine “ ad una grande artista che con la sua partecipazione sempre sentita e appassionata al Festival Puccini, ha contribuito a portare alto il nome del Festival di Torre del Lago in Italia e nel mondo”.

Il concerto di domenica nell’ambito della rassegna Mese Pucciniano è occasione per ripercorrere la straordinaria parabola artistica di una grande interprete, ricordare le le  sue  mirabili interpretazioni di Liù, Mimì, Cio Cio San, Minnie, Tosca, Manon e testimoniare al suo compagno Fabio, il grande affetto della Fondazione Festival Pucciniano e di tutti gli Amici del Festival Puccini per Daniela Dessi e la riconoscenza  per la  generosità e la passione con cui ha sempre accolto l’invito a calcare il palcoscenico  di Puccini. “Per cantare Puccini- amava dire Daniela Dessì- sono necessari anni di studio, esperienza e soprattutto passione. Cantare a Torre del Lago, con i luoghi e le atmosfere lacustri dove visse Puccini, è impagabile”.

Il concerto vedrà protagonisti gli artisti dell’Accademia del Festival Puccini che si esibiranno in un programma che ripercorrerà tutte le tappe della straordinaria carriera artistica di Daniela Dessì. Nel corso del Concerto che sarà presentato da Enrico Stinchelli numerose testimonianze di quanti hanno avuto il privilegio di lavorare con Daniela Dessì e apprezzarne il suo talento e la sua grande personalità di donna e artista.

Lascia un commento