Puglia come Viareggio: una strage con decine di vittime nell’incidente ferroviario

0
PUGLIA – Almeno 20 le vittime del gravissimo incidente ferroviario accaduto in Puglia tra le stazioni di Adria e Corato; non ancora accertato il numero definitivo dei feriti alcuni dei quali gravissimi. Si è trattato di un drammatico e violento scontro frontale su un tratto a binario unico. Ora è tempo delle condoglianze per le vittime, della solidarietà per i feriti e dell’apprezzamento per tutti coloro che stanno svolgendo la difficile opera di soccorso, commenta la senatrice viareggina del Pd Manuela Granaiola: “Non è ora il momento di ipotizzare responsabilità; ma per chi, come me, ha vissuto la tragedia di Viareggio (non ancora conclusa) è inevitabile sentire rinnovati il dolore e la rabbia. Dolore per le vittime e rabbia per le carenza di sicurezza nel nostro sistema di trasporto ferroviario; uno scontro frontale che accade su una tratta a binario unico non può e non deve essere liquidato limitando le responsabilità al presunto fattore umano. Al momento prendo atto con soddisfazione delle dichiarazioni del Presidente del Consiglio e del ministro: dichiarazioni che impegnano ufficialmente e pubblicamente il governo ed il parlamento a fare al più presto la massima chiarezza avendo ben presente il quadro assolutamente non omogeneo ed in molti casi sconfortante dello stato del nostro sistema di trasporto ferroviario”. E intanto il tam tam, sui social, è iniziato: c’è bisogno di sangue, scrivono i volontari impegnati nei soccorsi ai feriti: gruppo 0 rh negativo.
 
Numerosi bambini che viaggiavano sui due treni scontratisi oggi si sono messi in salvo da soli scendendo dalle vetture. Lo ha detto uno dei primi soccorritori giunto sul luogo della sciagura, Felice Gammariello, un volontario della Protezione Civile. “Quando sono giunto sul posto – riferisce – diversi minorenni, di varia età, erano già nelle campagne adiacenti ai binari. Non lontano da dove sono stati deposte le prime salme”. Gammariello ha sottolineato che la maggioranza dei feriti, in base a quello che ha potuto notare, aveva diverse fratture. Ha infine lodato la “rapidità dei soccorsi” in quanto pochissimi minuti dopo la collisione sul posto erano a lavoro già molte squadre.
La procura di Trani indaga per omicidio colposo plurimo e disastro ferroviario per la tragedia che si è verificata oggi in Puglia dove due treni si sono scontrati frontalmente a Corato. Al momento il fascicolo è stato aperto a carico di ignoti

No comments