Quattro cortometraggi del regista Diego Bonuccelli al M.U.S.A. di Pietrasanta venerdì 27 ottobre

0

PIETRASANTA – (di Stefania Bernacchia) ‘Quattro corti per un regista’. E’ questo il titolo della serata organizzata per venerdì 27 ottobre p.v. a partire dalle ore 20:45 presso il M.U.S.A. (Museo Virtuale della Scultura e dell’Architettura) in via Sant’Agostino 61 a Pietrasanta (Lucca), che aprirà le porte al giovane e talentuoso regista versiliese Diego Bonuccelli e alla ‘Goodbird Films Production’. Bonuccelli da qualche anno fa parlare di sé in tutta Italia e non solo, come enfant prodige dietro la macchina da presa, per i progetti di spessore che realizza. I suoi lavori riscuotono sempre un favore positivo da parte di pubblico e critica, come nel caso del cortometraggio “XII844” che ha vinto cinque premi a Trieste, a Genova, al Valsusa Film Festival e due ai Festival locali di Camaiore e Pietrasanta. Il cortometraggio di tre minuti “The day of the partisan” invece è stato citato sulla rivista americana “Hollywood Reporter” in quanto inserito in un docu-film di un regista Italo Canadese che ha poi vinto, il festival di Locarno. Nel corso della serata, dedicata al cinema nella sua veste action-noir, ci saranno due proiezioni (la prima a partire dalle 20:45 e la seconda dalle 22:15) e sarà possibile assistere alla proiezione di 4 dei tanti cortometraggi che Diego, oggi ventiquattrenne, ha prodotto. I temi affrontati sono diversi, dalla vicenda tragica che la storia ci ha lasciato, con la strage messa in atto dalle truppe naziste sulla popolazione civile a Sant’Anna di Stazzema, al tema del vizio del gioco che porterà il protagonista del corto “Più accecante della notte” alla più completa disperazione quando si trova ad avere a che fare con un un violento e temutissimo usuraio, interpretato dal carismatico Giorgio Panariello.

Poco più di un mese fa, all’interno del suggestivo Chiostro di S.Agostino di Pietrasanta, era stato presentato un cofanetto contenente alcune opere del giovane regista, un’idea nata dalla BVLG  ‘volta a valorizzare i giovani talenti, secondo il motto della Banca vicina alle persone e alla comunità locale’. Nel cofanetto, quattro fra le più importanti opere del regista ventiquattrenne, due lungometraggi –Welcome to Elderstorm e 5 Maschere – e due corti – XII 8 44 e Più accecante della notte– quest’ultimo con Giorgio Panariello nel suo primo ruolo da ‘cattivo’, segno che la comunità ha conosciuto e apprezzato l’operato di Bonuccelli, eleggendolo come un vero e proprio ‘talento nostrano’.

Per la serata in programma al MuSA non mancheranno 2 prime visioni. Entrambe affrontano temi delicati quali la perdita del lavoro ed i rapporti interpersonali, che spesso portano i soggetti coinvolti a compiere gesti inconsueti, quanto disperati ma con la speranza di trarne risvolti positivi. L’appuntamento sarà inoltre animato da un dibattito sulle tematiche affrontate insieme al regista, che racconterà al pubblico in sala le motivazioni che lo hanno ad affrontare queste tematiche, a costruirne una trama e a girare questi film tanto avvincenti quanto profondi. Al motto di “niente è impossibile” continua il lavoro del Bonuccelli, con le sue produzioni low budget di qualità ed alta professionalità.

Programma della serata di venerdì 27 ottobre:
Prima proiezione ingresso ore 20:45 inizio proiezione ore 21:00
Seconda proiezione ingresso ore 22:15 inizio proiezione ore 22:30

L’ingresso è gratuito. Si consiglia la prenotazione al numero 0584/791475 (dal lunedì al venerdì 9-13) o alla mail info@musapietrasanta.it

NOTE BIOGRAFICHE DIEGO BONUCCELLI

Classe 1993, è nato e vive a Viareggio (LU); si avvicina al cinema da bambino, con grande curiosità. Oltre allo sport, infatti, ha sempre amato guardare molti film. Più grande e da autodidatta, appassionato di cinema d’azione, inizia a riprodurre storie, scene, immagini che ha metabolizzato nel tempo, personalizzandole. Oggi frequenta l’Università di Pisa.
Nel 2013, a soli 19 anni, ha diretto due cortometraggi (Super Carla, con la nonna nelle vesti di un’improbabile eroina e The Green Furies).
Quest’ultimo è stato proiettato al MuSA in anteprima riscutendo un gran successo di pubblico.
Nel 2014, a 20 anni, ha diretto il cortometraggio The Day of the Partisan e ha realizzato il suo debutto in un lungometraggio con Welcome to Elderstorm, un film carcerario ambientato negli Stati Uniti nel 1913.
Nel 2015, ha diretto l’action-thriller 5 Maschere e poi un docu-film intitolato Oldnanna.
Nel 2016 ha diretto il corto XII844 sulla strage di Sant’Anna di Stazzema del 12 agosto 1944, ed infine il corto “Più accecante della notte” con u Giorgio Panariello nel suoi primo ruolo da cattivo.

 

No comments

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: