Questa sera al Comunale di Pietrasanta ‘Torve Fantasie’ di Diego Bonuccelli

PIETRASANTA (Lu) – Si terrà questa sera alle ore 20.45 al Cinema Comunale di Pietrasanta l’anteprima di “Torve Fantasie” , l’ultimo lavoro del regista versiliese Diego Bonuccelli. Una “dark comedy” che rifugge dagli schemi, con un protagonista sfortunato come un personaggio di Buster Keaton, risate amare e una svolta quasi horror. E la Versilia come sfondo e protagonista. Una proiezione speciale, alla presenza del regista, di buona parte del cast, a cominciare dal protagonista Simone Tessa. E con la presentazione di Guido Marlia, esperto di cinema e tra gli sceneggiatori del film, e della giornalista Claudia Aliperto.

Dopo una prima visione privata, Giulio Marlia, insegnante di storia del cinema e linguaggio filmico, autore di testi di saggistica cinematografica, curatore di festival e rassegne cinematografiche, ha rilasciato una recensione sul film che pubblichiamo qua sotto:

TORVE FANTASIE  – Un film di Diego Bonuccelli.

“Torve fantasie” non è solo un verso di una poesia di Giosuè Carducci, è anche il titolo del più recente lungometraggio di Diego Bonuccelli. L’autore versiliese conta già, nonostante la giovane età, un curriculum impegnativo, tra film a corto, medio e lungometraggio. Con i cortometraggi ha vinto 8 premi in concorsi nazionali, col suo penultimo lavoro (“Il triciclo” documentario di 70 minuti, dedicato al campione di paraciclismo Fabio Nari) ha vinto, pochi mesi fa, il premio come Miglior documentario e il premio come Miglior messaggio al Festival statunitense Top Indie Film Awards. Tra i corti spiccano quello dedicato all’eccidio di S. Anna di Stazzema e il noir “Più accecante della notte”, interpretato da Giorgio Panariello nel ruolo di un crudele usuraio. “Torve fantasie” è un film di fiction ricco di sorprese, tanto da non aver nulla da invidiare a molte delle opere che passano sui nostri schermi. Inizia come una commedia sentimentale e scivola poi nell’atmosfera di un thrilling senza esclusione di colpi di scena, che si susseguono fino all’ultima inquadratura. E’ la storia di una giornata di Marco, giovane tormentato dall’abbandono della ragazza di cui è innamorato. Dall’alba al tramonto del medesimo giorno si susseguono le vicessitudini del nostro protagonista. Ma il peggio deve ancora venire. Quella notte (come in ogni thriller che si rispetti è la notte il tempo della paura) Marco si trova a dover sfuggire prima a Il Tigre, leader di una gang di motociclisti e poi ad un gruppo di attori teatrali (che lo accusano addirittura di un omicidio), mentre personaggi misteriosi lo seguono nell’ ombra. Non mancano gli omaggi a illustri registi, da Quentin Tarantino (soprattutto “Le iene” e “Pulp fiction”) a Nicolas Winding Refn (“Drive”), Martin Scorsese (“Fuori orario”) fino ad Alfred Hitchcok.

La vivacità della struttura narrativa viene arricchita da una efficace fotografia in digitale ad alta definizione, che valorizza soprattutto la luminosità delle scene notturne, tanto da ricordare, a tratti,la fotografia della Los Angeles di “Collateral” di Michael Mann e le luci espressionistiche dei vagabondaggi notturni di “Taxi driver”. Tramonti emozionanti e riflessi luminosi sulle superfici di vetrine e automobili, alla maniera delle opere più recenti di Terrence Malick completano il quadro.

Il racconto è ben supportato da una compagine nutrita di attori provenienti dalle scene teatrali (ed anche cinematografiche e televisive, in alcuni casi). Nel cast spiccano Simone Tessa, il protagonista;Valentina Sorice;Irene Menichetti; Stefano Jacurti (che si esibisce in un assolo da navigato attore teatrale); Stefano Martinelli ( noto per partecipazioni televisive e cinematografiche); Valentina Laura Rosi (che si avvale di una lunga esperienza di attrice cinematografica e teatrale ); Roberto Panichi della compagnia “Giove Teatro”.

La sceneggiatura è opera del regista, della sua collaboratrice Valentina Baroni, di Marco Bonuccelli (anche produttore e organizzatore del set e del cast) e di Giulio Marlia (anche attore nel ruolo di un medico).

Il film sarà presentato in anteprima giovedì 30 maggio, alle ore 20,45, presso il Cinema Comunale di Pietrasanta.

Da lì ci auguriamo che possa iniziare un percorso che lo conduca sugli schermi di altre città. La qualità visiva e narrativa del film (realizzato in completa autonomia produttiva) merita di essere apprezzata da molti spettatori perché quest’opera ha tutti i requisiti per piacere e trasmettere quelle emozioni che sono la materia prima del cinema.

(Giulio Marlia)