Rapina studenti all’uscita da scuola

AREZZO-“Dammi i soldi o ti meno”, con queste parole il ventenne si approcciava alle vittime e in un caso con un pugno ha rotto il setto nasale ad un ragazzino.
È successo all’uscita di scuola. Un ventenne è stato arrestato dalla polizia di Arezzo per aver rapinato 14 studenti all’uscita di scuola, con aggressioni anche molto violente

Il rapinatore terrorizzava i ragazzini, regolare sottraendo denaro, telefoni cellulari ed altri effetti personali agli studenti con aggressioni anche molto violente.

Adesso il ventenne kossovaro, rapinatore seriale, è stato arrestato dalla squadra mobile di Arezzo. Più di quattordici i colpi tutti a danni di minori.

Sono state quattordici le denunce sporte in due settimane da altrettanti ragazzi che, con i loro genitori, hanno raccontato alla polizia le aggressioni subite. Una in particolare, ad una giovane vittima il rapinatore aveva rotto il setto nasale con un pugno per appropriarsi del cellulare.

Per l’arrestato si sono aperte le porte della Casa Circondariale di Arezzo.