Rapina e stupra una prostituta, arrestato

0

PIEVE A NIEVOLE – E’ accusato di avere rapinato e violentato una prostituta 24enne di origini rumene la notte del 21 agosto scorso, fingendo prima di accordarsi su prestazioni e pagamento, per poi abbandonare la giovane  in località Pietre Cavate del comune di Pieve a Nievole.  Si tratta di M.B.,  operaio 42enne del luogo, con qualche precedente di polizia non specifico a suo carico,  il quale nega ogni addebito pur confermando l’incontro con la ragazza. L’uomo aveva fatto salire a bordo della sua auto la ragazza in via Mezzomiglio  a Pieve a Nievole e si sarebbe appartato con lei nelle campagne del comune della Valdinievole. Qui avrebbe minacciato la giovane con un coltello costringendola ad un rapporto non protetto,  rapinandola inoltre anche dei 50 euro pattuiti. Prima di eclissarsi l’avrebbe minacciata di non denunciare l’accaduto, asserendo che la violenza subita era una punizione per non avere pagato il “pizzo” per la postazione occupata sulla pubblica via. La ragazza aveva dovuto ricorrere alle cure del Pronto Soccorso di Pescia per una distorsione ad una caviglia. Le indagini si sono avvalse di elementi raccolti dalle immagini  registrate da  alcuni sistemi di videosorveglianza della zona e dal riconoscimento dell’autore da parte della vittima che ricordava perfettamente un tatuaggio che l’indagato aveva su un arto. Il provvedimento di custodia cautelare agli arresti domiciliari emesso dal gip Alessandro Buzzegoli che ha accolto le richieste del PM Luigi Boccia che ha coordinato l’indagine, è stato notificato in  mattinata al 42enne che è stato subito dopo accompagnato al proprio domicilio.

No comments