Rene sano asportato per sbaglio, il legale chiede la grazia

0

LUCCA – Ha chiesto la grazia, l’avvocato del paziente di 56 anni a cui, per errore, all’ospedale San Luca di Lucca, è stato asportato un rene sano. La domanda, al presidente della Repubblica, è stata depositata presso la Procura Generale di Firenze dal legale Veronica Nelli. Il suo assistito si trova attualmente ai domiciliari, misura, questa, provvisoria concessa dal magistrato di sorveglianza. L’uomo, un imprenditore, era stato condannato per bancarotta fraudolenta. Il tumore al rene per il quale poi è stata eseguita l’operazione dove gli è stato asportato quello sano gli era stato diagnosticato in carcere, in seguito ad una serie di esami clinici.

No comments