“Renzi, stiamo arrivando: Firenze dice no”, tafferugli e cariche al corteo. Manifestanti anche da Viareggio

FIRENZE – Firenze blindata, con la Celere in tenuta anti sommossa. Tafferugli e cariche della Polizia a Firenze contro i manifestanti No Renzi. Lanci di oggetti e ortaggi contro le Forze dell’Ordine da parte di chi voleva dirigersi in centro per raggiungere la Leopolda. Una seconda carica, con tanto di lacrimogeni, è avvenuta in via della Colonna. Alcuni contusi, e un poliziotto ferito sono il bilancio di questo pomeriggio. Un corteo non autorizzato,  dopo il divieto della Questura, al grido “Renzi, stiamo arrivando: Firenze dice no”. quello di oggi dove i manifestanti hanno utilizzato dei cassonetti dei rifiuti come “barricate” . Chiusi tutti i varchi, per impedire che i manifestanti raggiungessero l’obiettivo, con il corteo che è riuscito a raggiungere i viali di circonvallazione per poi sciogliersi. “Non accettiamo divieti”, il grido di chi si era dato appuntamento per protestare contro il premier: “Giù le mani da Firenze”. Migliaia i presenti, anche da Viareggio.

martinelli “Ti dicono che “basta un sÌ” in spot patinati e faccine sorridenti, ma la realtà é che blindano Firenze e mettono camionette ad ogni via di uscita – commenta su Facebook Nicolò Martinellli  di Rifondazione Comunista -,  per impedire che la gente normale si renda conto che sta passando un corteo e che c’é chi dice NO.  Manganelli e lacrimogeni per reprimere il dissenso, questa é la vostra vera riforma della Costituzione”.

corsetti“E’ stata blindata una città con camionette della polizia per una convention di burocrati, uomini di potere – aggiunge Marco Corsetti responsabile Anti Mafia all’ Arci Versilia-, con la scusa che ci sono esponenti di governo e infine caricare e manganellare dei manifestanti che erano pure lontani chilometri dalla Stazione Leopolda, dove si svolgeva quella pagliacciata targata Renzi e PD. Esattamente un clima di terrore e repressione del dissenso come nella Turchia di Erdogan. Volete che sia questa la democrazia nel nostro paese? Noi no, e ve lo diremo con ancora più forza e determinazione il 4 dicembre”.

Un pensiero riguardo ““Renzi, stiamo arrivando: Firenze dice no”, tafferugli e cariche al corteo. Manifestanti anche da Viareggio

  • 6 Novembre 2016 in 0:51
    Permalink

    L’importante è che noi voteremo no e manderemo a casa quel p^^^^^^^^^^^!!! #IOVOTONO !!

Lascia un commento