Repubblica Viareggina sui fatti di Firenze: “Uno stupro è uno stupro, chiunque lo commetta”

0

VIAREGGIO – “Uno stupro è uno stupro!” Il commento sui fatti di Firenze, che vedono due Carbinieri  del Radiomobile indagati per violenza sessuale, dopo la denuncia presentatata in Questura da due studentesse statunitensi, arriva da Repubblica Viareggina: “A Firenze due ragazze americane sono state stuprate. Ancora una volta il corpo delle donne crudelmente abusato, ancora una volta si insinua, si mette in dubbio, si analizzano i comportamenti, il modo di vestire, e questo perché?”, affermano: “Perché i responsabili o i presunti responsabili sono due carabinieri, italiani, e non lo straniero sporco e cattivo e per questo lo sdegno, la condanna dai parti dei media e dei social si attenua e aumenta il dubbio. La condanna invece dovrebbe essere ancor più ferma e decisa visto che i responsabili in questo caso sono coloro che dovrebbero impedire la violenza stessa, ma che non sia così non ci sorprende, le atroci vicende di Bolzaneto e della caserma di Aulla ce lo hanno dimostrato”. “Gli uomini stuprano, gli uomini sono stupratori, non tutti gli uomini certo ma è l’unico denominatore comune in ogni violenza sessuale non l’appartenere ad un etnia piuttosto che un’altra – concludono -: “Uno stupro è uno stupro sempre e comunque e come tale va condannato, il corpo delle donne non deve essere usato per le campagne elettorali o per vendere qualche copia di più”.

No comments