Riapre Galliano, dopo 4 mesi di chiusura domani il taglio del nastro

VIAREGGIO – Lo storico Caffè Gelateria Galliano sulla Passeggiata di Viareggio riapre al pubblico dopo la ristrutturazione. L’inaugurazione domani, mercoledì 22 giugno 2016 alle 18.00

Dopo quattro mesi di chiusura e un’imponente ristrutturazione mercoledì 22 giugno riapre al pubblico lo storico Caffè Galliano sulla Passeggiata di Viareggio. Fondato nel 1923 dal nonno Galliano Vannozzi e tutt’ora guidato dai fratelli Roberto e Galliano Vannozzi il locale anima da quasi un secolo la Passeggiata a mare. Il primo cliente abituale di Nonno Galliano all’indomani dell’apertura, nel 1923, fu il maestro Giacomo Puccini il quale, trasferitosi nella sua villa di Piazza Puccini, era solito frequentare il locale dove acquistava anche gli immancabili sigari. Negli anni Cinquanta e Sessanta, quelli della Versilia ruggente, tra i tavoli di Galliano potevi incontrare Mastroianni, Vittorio Gasmann, Dino Risi che lo scelse come location per alcune scene del celebre film “Una vita difficile” con Alberto Sordi e Lea Massari. Molti i personaggi dello spettacolo e della vita artistica e letteraria che si sono incontrati ai tavoli del Caffè Galliano quali Cesare Garboli, Primo Conti, Catherine Deneuve, Fred Buscaglione, Chet Backer e in tempi più recenti tra tanti volti noti ricordiamo tra tutti Marcello Lippi e Gianna Nannini, vera fan dei budini di riso. Il Caffè Galliano è guidato da quattro generazioni dalla famiglia Vannozzi. Diventa celebre per il gelato artigianale di Enzo, vincitore del Concorso internazionale Oscar del Gelato nel 1972 e nel 1973 con due invenzioni da vero anticipatore del gusto in gelateria: “petali di rosa” e la “crema rustica alle zucchine”. Enzo Vannozzi fonda insieme ad Iginio Massari nel 1996 l’Accademia della Gelateria Italiana, distinguendosi per anni come mente creativa del Gelato Artigianale in ambito internazionale. In pasticceria, notissimi i budini di riso, frutto di un’antica ricetta di famiglia. Molti i prodotti che, con passione e qualità, vengono ideati e proposti da anni nello storico locale: non solo gelateria e
pasticceria ma anche ristorazione con l’apertura del “Galliano Burger” nel 1981, primo esempio di ristorazione “fast” della penisola; ancora oggi è pensato come una ristorazione veloce, ma “all’italiana” dove gusto e sfizio s’incontrano grazie all’altissima qualità delle materie prime.
L’ampia ristrutturazione ha interessato sia le verande laterali edificate in muratura sia il corpo centrale del fabbricato. In accordo con la Soprintendenza, si è scelto di eseguire un recupero filologico dell’originaria struttura degli anni Tenta con il ripristino del profilo originale della facciata. Seguendo lo stesso principio si è voluto recuperare la storica insegna “Galliano” presente sulla facciata. Un cambiamento ed una ristrutturazione, dunque, che tengono ben salde le radici nella lunga storia di questo locale che, nei decenni, ha vissuto gli eventi della città e della Versilia. Si guarda al futuro con un’azienda all’avanguardia sia nella progettazione impiantistica che comprende un impianto frigorifero centralizzato di nuova generazione energeticamente efficiente ed ecosostenibile, sia nell’organizzazione interna del locale che offrirà molte novità ai propri clienti tra cui punti di ricarica con prese usb per smartphone e tablet. Novità anche sul fronte degli orari di apertura che saranno estesi anche alla sera nel periodo invernale. Naturalmente molte le nuove proposte che saranno presentate alla clientela… tutte da gustare.
Un investimento coraggioso ed importante in un momento difficile per la città “perché – dicono i fratelli Vannozzi – crediamo nella nostra attività da quasi cento anni e crediamo nelle grandi potenzialità di Viareggio e della nostra Passeggiata” .
Progettazione Strutturale: Studio Fornaciari e Brancadoro Arredo: Ditta GeloStandard, Massa Progettazione d’interni: LC e CMS Capecchi e Summonti Architetti Divise: Casheart per Galliano

Lascia un commento