Riccardo Tarabella ufficializza la nuova giunta

0

indexSERAVEZZA – Il sindaco Riccardo Tarabella ufficializza nomi e incarichi della nuova giunta municipale di Seravezza. Vicesindaco sarà Valentina Salvatori, già assessore nella seconda amministrazione Neri, alla quale vengono confermate le deleghe alla pianificazione territoriale e alla partecipazione. Salvatori si occuperà anche di usi civici e coordinerà le azioni specifiche finalizzate all’integrazione dell’offerta culturale tra il centro storico di Seravezza e l’Area Medicea. Confermato nel ruolo e nelle deleghe anche Giuliano Bartelletti, assessore alle opere pubbliche e alla manutenzione e gestione del patrimonio comunale. A Bartelletti, che si occuperà anche di edilizia sociale e trasporti, Tarabella affida il coordinamento delle politiche specifiche per la montagna, con particolare riferimento a viabilità e accesso. Alla loro prima esperienza amministrativa gli altri tre componenti della giunta: Orietta Guidugli, neo assessore alle politiche sociali e alla salute dei cittadini, che curerà anche i rapporti del comune con la Società della Salute; Dino Vené, assessore alla prevenzione, alla protezione, alla sicurezza e all’ambiente (tra le sue deleghe principali: polizia municipale, protezione civile, gestione del ciclo dei rifiuti); Giacomo Genovesi, assessore alla valorizzazione e promozione del territorio, incaricato di dare attuazione al progetto del “Distretto Culturale” e coordinatore delle panificazioni specifiche che puntano ad accrescere il ruolo della piana quale polo di servizi, commercio e industria.

«Come annunciato in campagna elettorale», dichiara Riccardo Tarabella «ho confermato due assessori uscenti e inserito tre volti nuovi, dando un segnale tangibile della continuità e della novità che caratterizzano la mia amministrazione rispetto a quella uscente. Non ho scelto basandomi solo sul consenso elettorale ottenuto dai singoli consiglieri, ma anche sulle loro competenze e sulle esperienze da essi maturate in ambito amministrativo o professionale. Per me ho tenuto le deleghe al bilancio e al personale. In qualità di presidente della Fondazione Terre Medicee eserciterò anche una funzione di controllo e di indirizzo sulle attività culturali gestite dall’ente, alla cui direzione ho confermato Franco Carli. Deleghe importanti, infine, le ho affidate agli altri consiglieri di maggioranza, coinvolgendo in tal modo l’intera squadra consiliare nel governo della città».

Ecco il dettaglio degli incarichi ai consiglieri: a Riccardo Biagi – proposto alla carica di presidente del Consiglio Comunale – è affidata la Comunità delle Associazioni (eventi istituzionali, consulta del volontariato, gemellaggi, attività della tradizione e del folklore, politiche dello sport); Stefano Faraboschi – nuovo capogruppo di maggioranza – vede confermate le deleghe alla scuola e riceve quelle all’agricoltura, alla forestazione e allo sviluppo rurale; Sabrina Verona – proposta alla presidenza della commissione urbanistica – è consigliere incaricato alle attività produttive, al lavoro, allo sviluppo e alle pari opportunità; Vanessa Bertonelli si occuperà delle politiche giovanili; Francesca Bonin di accoglienza turistica, decoro urbano, progetti e finanziamenti e formazione del personale; Lorenzo Gabrielli di innovazione tecnologica, nuovi strumenti di conoscenza e osservatorio delle buone pratiche di governo.

Il nuovo consiglio comunale si riunirà per la prima volta domani, mercoledì 22 giugno, alle ore 17. Per favorire la massima partecipazione dei cittadini l’assise è convocata presso il teatro delle Scuderie Granducali. All’ordine del giorno – oltre alla presa d’atto dei componenti della giunta comunale, delle deleghe conferite agli assessori e degli incarichi conferiti ai consiglieri comunali – ci sarà il giuramento del sindaco, la nomina del presidente del consiglio comunale, l’approvazione degli indirizzi generali di governo, la nomina della commissione elettorale, della commissione comunale per la formazione degli elenchi dei giudici popolari nelle corti d’assise d’appello, la nomina dei rappresentanti del comune nella consulta del volontariato e nell’assemblea dell’Unione dei comuni, la definizione degli indirizzi per la nomina e la designazione dei rappresentanti del comune presso enti, aziende ed istituzioni.

No comments