Rientro a scuola, On. Zucconi (FDI): Azzolina e Rossi dimostrano ancora una volta la loro incapacità

“Mancano solo due settimane all’inizio dell’anno scolastico e nessuno sa cosa succederà: insegnanti, genitori, presidi, tutti brancolano nel buio più totale. A rincarare la dose, un Ministro dell’Istruzione che commette errori su errori, primo fra tutti quello di non aver dato fin da subito linee guida precise alle quali attenersi. Tampone ai docenti sì, tampone no; divisori fra i banchi sì, divisori no; insomma, se non sa cosa fare un Ministro, figuriamoci il resto del paese! In tutta Europa le scuole sono state riaperte ben prima della fine dell’anno scolastico, chiediamoci come mai in Italia a cinque mesi dal lockdown non sappiamo ancora che pesci prendere. A tutto questo si aggiunge il fatto che molte delle competenze in materia sono passate in mano alle regioni: cosa stanno facendo dunque Azzolina, Speranza e Rossi per garantire un rientro a scuola in condizioni di sicurezza? Semplice. Il solito rimpallo di responsabilità che si traduce in mancanza di disposizioni e risposte per migliaia di famiglie, studenti e lavoratori. Un esempio su tutti: n Toscana lo screening ai docenti sarà volontario, ma ad oggi molti medici di base non hanno ancora dato la propria disponibilità e i kit necessari in molte città non sono ancora arrivati. Cosa faremo il 14 settembre quando gli alunni andranno a scuola e mancheranno i docenti? Che la Regione Toscana si assuma quanto prima la responsabilità di prendere in mano la situazione ed intervenga in maniera efficace. Siamo già in netto ritardo”.

Onorevole Riccardo Zucconi, Deputato Fratelli d’Italia